Pagare per pagare

Per pagare il bollo auto la Regione Lombardia mi fa pagare:
1,55 euro se lo pago nelle ricevitorie di Lottomatica;
2.32 euro se lo pago con carta di credito on line.

Per il canone TV ho diverse opzioni:
1 euro se lo pago in posta;
1,90 euro se lo pago on line

Sempre sul sito di taxtel.it, potrete valutare la convenienza nel pagare quanto dovuto via internet.

Potrei anche citare il telepass di Autostrade (con i suoi 3.72 euro al trimestre, ma solo se lo usi poco!) o la mensa della scuola materna di mia figlia, che per non pagare nulla c’è bisogno di mezza giornata di permesso, o i 1,55 euro che la banca mi fa pagare ad ogni riscossione di certi RID (vi sfido a capire quali).

Riassumendo: spesso si paga per pagare e pagando con sistemi automatizzati o telematici si paga di più. Si conclude che la tecnologia non serve nei sistemi di pagamento, almeno non in Italia, non con la PA o con le banche. Anzi, mi chiedo come si abbia il coraggio di proporre al debitore simili opzioni di pagamento.

O forse ci stanno semplicemente derubando?

ilcomiziante

Powered by ScribeFire.

2 Risposte to “Pagare per pagare”

  1. Garo Says:

    A proposito di Pagare per pagare….un anno dopo…..
    Credo che anche Giovanni, impiegato…la pensi come noi…
    Bye, Garo.

    "Mi piace"

  2. Garo Says:

    Dimenticavo….
    http://www.garolfo.it

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: