La fine di Rutelli

Fra tutti i commenti che ho letto sulla disfatta di Rutelli in queste elezioni romane, quello di Peter Gomez esprime bene quello che avrei detto io:

“[…] il problema di Rutelli era quello di essere Rutelli.
La sua faccia, come quella di buona parte dei leader del Partito Democratico, non è più spendibile. E non lo è da un pezzo. La speranza è che Walter Veltroni […] se ne renda finalmente conto. I primi segnali fanno però temere il peggio.
[…] sei anni fa Nanni Moretti diceva: «Con questi dirigenti non vinceremo mai». […] Il responso degli elettori è stato chiarissimo: per ricominciare il centrosinistra deve solo prenderne atto.”

ilcomiziante

Tag: ,


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: