Biowashball: the end

Con questo post di Attivissimo si mette la parola fine al caso Biowashball.

Powered by ScribeFire.

Tag:

4 Risposte to “Biowashball: the end”

  1. rscano Says:

    Non vedo questa grande sicurezza nelle affermazioni TV.
    Consiglierei questa lettura:
    http://robertoscano.info/random-bits/biowashball-test-ed-analisi-tecnica-parte-seconda/

    "Mi piace"

  2. ilcomizietto Says:

    @rscano
    Ti ringrazio della segnalazione.
    In effetti ognuno sceglie se credere ad un ricercatore del CNR o al venditore di biowashball.
    Mi stupisce anche il masochismo delle lavanderie industriali. Di *tutte* le lavanderie industriali.

    "Mi piace"

  3. rscano Says:

    Se hai seguito le trasmissioni (anche quella svizzera), c’è stato un mutamento di posizione della ricercatrice del CNR. Quello che è stato pubblicato sul mio sito sono delle ricerche amatoriali e – come diciamo nell’articolo – siccome abbiam sperimentato dei fenomeni a suo tempo negati proprio dai ricercatori CNR, volevamo capire solo come era possibile sia l’aumento del PH, sia tutte le altre proprietà che – pur non essendo ai livelli dichiarati dai venditori della BWB – effettivamente sono state riscontrate con test “casarecci” rispetto a test di lavoratorio tradizionali.

    "Mi piace"

  4. ilcomizietto Says:

    @rscano
    Chiunque abbia frequentato un laboratorio e abbia fatto qualche test, anche il più banale e più scontato, sa quanto è facile prendere lucciole per lanterne. (E di solito il professore ti invitava a riflettere sulla discrepanza fra la teoria e la tua pratica.) Quindi, con tutto il rispetto dovuto alla buona volontà e all’impegno, dei test casalinghi di uno che dichiara di non essere un fisico (e neanche un chimico) non so che farmene.

    Se uno ha dei dubbi su quanto esposto in trasmissione può chiedere a Paolo Attivissimo, alla redazione del programma o rintracciare la ricercatrice del CNR, non dovrebbe essere difficile. Magari risponde.

    Concludo solo che se uno è felice della biocosa fa bene ad usarla, anzi DEVE USARLA; io stesso faccio mille cose senza senso convinto che funzionino veramente, non mi scandalizzo certo per quelle degli altri.

    Io però sono una persona sensibile, che ha dedicato tanti anni alla fisica e alla scienza (sono di coccio, ma poi capisco pur’io) e vederla maltrattata soffro. :-)

    Mi fermo qui, perché sennò mi viene un altro comizio.

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: