Tutto Dante

Ho acquistato Tutto Dante di Benigni e devo dire che mi è partita la fissa de La Divina Commedia. Mi sono risentito il suo commento e la lettura di ogni canto almeno tre volte e sto proseguendo nella lettura del resto dell’Opera (sono al XV dell’Inferno).

Benigni, in questa impresa, ha il merito di aver reso un’opera decisamente difficile, alla portata di tutti. Ci ha fatto capire che l’importante è iniziare, iniziare dalla storia, dal racconto. Forse i letterati e gli addetti ai lavori storceranno il naso, visto che molto probabilmente Benigni avrà peccato di imprecisione e di omissioni nel suo commento. Ma dopo averlo sentito si ha voglia di saperne di più, di continuare il racconto, e allora l’approfondimento critico e la precisione saranno semplicemente rimandati. Unica nota sulla lettura dei canti,  non sempre all’altezza: la voce “sfiata”, è spesso sussurrata. Ok che siamo all’Inferno in un posto buio, ma ci sono pezzi che necessitano di voce ferma e piena, non di un sussurro!

Voto personale (su Benigni): 9/10

Tag: , ,


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: