In inglese

Il Papi cerca di compilare una lista della spesa. Per far questo avrebbe bisogno dell’aiuto della Mami. Ma quest’ultima è impegnata a far compilare la lista a Lacomizietta, che anche lei deve compilare una lista della spesa. Dettata dalla Mami lettera per lettera, ecco la lista de Lacomizietta:

Per toglierci dai piedi distrarre Lacomizietta quei sessanta secondi che ci servono per concordare alcuni acquisti, la invitiamo a scrivere una cosa da sola. Ecco cosa scrive:

Raggiunto lo scopo dei sessanta secondi di pausa (per le nostre orecchie) la Mami legge il capolavoro.
Mami: “N A N T C M R G. Ma cosa vuol dire?”
Figlia: “E’ il mio cognome.”
M: “Ma il tuo cognome non è scritto così!”
F: “Lo so. E’ il mio cognome in inglese.
[NdR: Il mio cognome non è traducibile in inglese, neanche volessi.]

Dopo di che il Papi è invitato a scrivere una parola che Lacomizietta non conosce. Il Papi pensa che sia sufficiente scrivere una parola che non abbiamo mai scritto.

Lacomizietta legge: “C A L E N D A R I O. Calendario. Ma questa parola la so già! Me ne devi scrivere una che non so!”
Il Papi è un illuso. Fa le cose semplici. Il Papi ci riprova:

Figlia: “W Questa come si legge?”
Papi: “V”
F: “V A T E R. Ma questo è il water dove si fa la cacca!”
P: “No, è acqua in inglese. Si pronuncia uoter
F: “Ma io lo sapevo che in inglese si fa la cacca nell’acqua. Papi scrivimi una parola difficile, che non so.”

Il papi ha finalmente assolto il suo compito con TUNGSTENO. Parola ormai registrata nel dizionario de Lacomizietta e non più riutilizzabile.

Tag:

3 Risposte to “In inglese”

  1. lo scorfano Says:

    Per la prossimati consiglio ECDOTICA. Anche se può diventare un tunnel, sappilo…

    "Mi piace"

  2. loziomanu Says:

    se dovesse farcela alla prima con il passato remoto di SECERNERE la iscriviamo alla crusca

    "Mi piace"

    • ilcomizietto Says:

      Lacomizietta è dotata di prescienza, visto che già altre volte ci ha detto che non ha mai visto una cosa (un lavandino per cavalli, per esempio), ma sa che c’è. Quindi, nonostante il garzanti dica:
      “v. tr. [pres. io secèrno ecc. ; part. pass. secrèto; ma è usato quasi solo nelle terze pers. dei tempi semplici]”
      sono sicuro che a tempo debito avremo anche tutto il passato remoto di “secernere”.

      "Mi piace"

I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: