Archive for ottobre 2009

Opus dei segreta

mercoledì 14 ottobre 2009

Titolo: Opus dei segreta
Autore: Ferruccio Pinotti
Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli  (collana Futuropassato)
Data di Pubblicazione: 2006
ISBN: 9788817012256
Dettagli: p. 472, 11,50 euro

Voto personale: 8/10

Io ho veramente poco da aggiungere alla presentazione di Webster e alla scheda di Wikipedia. Posso solo dirvi che dopo la lettura la Binetti vi apparirà molto meno incomprensibile e vi farà molta più paura.
Diciamo che il libro è illuminante. Molto illuminante.

Buona lettura!

Vinci per la vita

martedì 13 ottobre 2009

Da Zeus News:

Il falso miraggio del vivere di rendita
Dieci buoni motivi per non giocare a Win for Life, l’ultima lotteria della Sisal.

A dire il vero, tutti i giochi di scommessa hanno un trucco: chi ci guadagna è sempre e solo “il banco”, ovvero chi li organizza. Il gioco non è mai equo.

E anche un’altra cosa bisogna sapere: il gioco d’azzardo può creare dipendenza, come una droga.

Detto questo, se qualcuno sa fare il conto: ipotizzando un’inflazione al 3% annua per 20 anni, i 4000 euro/mese x 20 anni a quanti soldi equivarrebbero se me li facessi dare tutti e subito? Esiste una formula per avere questa equivalenza (soldi in 20 = soldi subito) avendo la funzione dell’inflazione in funzione del tempo f(inflazione,t)? (Avere la funzione f(inflazione,t): il sogno di ogni economista!)

Burocrazia

lunedì 12 ottobre 2009

Se non fosse che certe notizie ti arrivano di venerdì sera e non presagiscono nulla di buono, ci sarebbe da ridere.

Chiedo un piccolo sforzo ai miei lettori. Il sottoscritto abita in una casa costruita con l’edilizia convenzionata secondo la legge 167. In pratica il Comune ti garantisce una casa decente a prezzi calmierati, ma, come contropartita, il tuo diritto di proprietà è a tempo: 90 anni, se non ricordo male. In gergo tecnico si chiama diritto di superficie. Passati i 90 anni la casa ritorna proprietà del comune. Io avrei potuto morire di vecchiaia in questa casa senza preoccuparmi di nulla. Se però uno ha intenzione di vendere o affittare la casa, il diritto di superficie limita i prezzi e la libertà decisionale del temporaneo proprietario. Ecco allora che una apposita legge consente al Comune di far decadere il vincolo dei 90 anni: in altre parole consente di passare da proprietari temporanei a proprietari eterni, da diritto di superficie a diritto di proprietà, e così decadono anche i vincoli sulla vendita e sugli affitti. Per far questo il Comune chiede un obolo, in teoria la differenza di prezzo fra il prezzo di libero mercato e il prezzo calmierato, in realtà molto meno. Di solito la cosa è conveniente. Io pagai l’obolo al Comune e un notaio registrò il passaggio nel febbraio del 2008. Per risparmiare sul notaio si fece un atto unico con altri 25 proprietari interessati al passaggio. C’era però da pagare allo Stato una tassa di 168 euro. Il notaio pensava 168 euro per tutti e 25 i proprietari. L’Agenzia delle entrate 168 euro per i 14 immobili (neanche i proprietari). Indovinate chi ha ragione? E indovinate quando sono venuto a sapere di questa tassa?

Venerdì mi arriva questa lettera dall’ufficio locale dell’Agenzia delle Entrate:

Protocollo: scritto a mano
AVVISO DI LIQUIDAZIONE DELL’IMPOSTA
IRROGAZIONE DELLE SANZIONI
[numeri vari]
IL SOTTOSCRITTO DIRETTORE X
AVVERTE ilcomiziante
CHE IN RELAZIONE ALL’ATTO STIPULATO IL feb 2008
DAL NOTAIO Y [numeri di protocollo vari]
DANTE CAUSA: COMUNE DI SAN DONATO MILANESE […]
AVENTE CAUSA: noi 25 proprietari
E PER I SEGUENTI MOTIVI: [l’italiano non è il piatto forte dell’Agenzia delle Entrate]
NEL PRESENTE ATTO SI RISCONTRANO 15 [14 + il comune?] NEGOZI GIURIDICI PORTANTI OGNUNO UNA CESSIONE DI QUOTA DELL’AREA DA PARTE DEL COMUNE DI SAN DONATO MILANESE. AGLI STESSI SOGGETTI CHE SONO GIA’ IN POSSESSO DELLA PROPRIETA’ SUP/ERFICIARIA DEGLI IMMOBILI COSTRUITI SULL’AREA STESSA. IN SEDE DI AUTOL/IQUIDAZIONE E’ STATA ERRONEAMENTE VERSATA UNA SOLO TASSA FISSA, MENTRE, AI SENSI DEGLI ARTT. 20 E 21 DEL DPR 131/86, TALI NEGOZI COSTI TUISCONO PIU’ ATTI DISTINTI E SEPARATI. DEVONO PERCIO’ ESSERE APPLICATE T/ANTE TASSE FISSE, PARI AD EURO 168,00, QUANTI SONO I NEGOZI GIURIDICI STESSI.

LE IMPOSTE, LE SANZIONI PECUNIARIE E GLI INTERESSI DI MORA SONO STATI
LIQUIDATI COME SEGUE:
IMPOSTA: REGISTRO TERR.
TRIBUTO: 105T
IMPORTO: 2184,00 EURO
data, firma e timbri vari

Seguono le istruzioni per il ricorso e il modello F23, a mio nome, con la bella cifra di 2184 euro stampata sopra.
Per la vostra gioia ho trascritto la lettera nel modo più fedele possibile, come nell’originale: in maiuscolo, con gli “a capo” fantasiosi e la prosa incomprensibile.

Tutto questo lo ricevo venerdì sera. 60 giorni per pagare 2184 euro, dai 168 iniziali. Così c’è scritto, perché qualcuno (il notaio?) si è sbagliato a fare i conti.

Oggi telefono al notaio e scopro che non devo pagare io tutti i 2184 euro. L’Agenzia delle Entrate ha mandato a tutti i proprietari lo stesso modello F23 con i 2184 euro, ma in realtà per ogni immobile (14 e non 15 come scritto) si deve pagare 156 euro (che sono i 168 meno quello che abbiamo già pagato) e ogni proprietario paga secondo la sua proprietà. Nessuna sanzione e nessuna mora. Il notaio collezionerà le quote dovute e farà un singolo versamento.

Non sono simpatici quelli del fisco?

WinTV-HVR-900H

venerdì 9 ottobre 2009

Sintonizzatore DVB-T USB
Hauppauge
WinTV-HVR-900H
—————————
Nel mio condominio, evidentemente, hanno deciso di passare al digitale terrestre con qualche mese di anticipo e da qualche giorno Rai2 e Rai3 analogici non si vedono più. (Probabile guasto all’antenna.) Ne ho approfittato per un acquisto tecnologico che avevo intenzione di fare da tempo: una sintonizzatore DVB-T USB.

Per prima cosa un piccolo giallo sul prezzo: in piazza Duomo, a Milano, i due Mondadori informatica che distano poche centinaia di metri l’uno dall’altro, avevano, sullo stesso prodotto, 30 euro di differenza. (Io l’ho pagato 60 euro, ma penso si possa trovare a meno.) Prima di lanciarvi in acquisti vale sempre la pena farvi un idea del “giusto prezzo”.

Fermo restando che non ho ancora provato tutte le sue potenzialità, posso già dire che il telecomando in dotazione non brilla per robustezza e praticità (speriamo bene!) e la WinTV (v.7) in dotazione mi sembra migliorabile, specialmente nel cambio dei canali. (Per vedere la TV con questo sintonizzatore si può usare anche VLC, ma la sintonia dei canali è decisamente difficile!)

Un aiuto ai possessori di questo aggeggio: i driver e il software aggiornato (vi basta scaricare il CD v.1.2a: c’è tutto lì dentro) lo trovate qui, non qui e nemmeno qui.

Voto personale: 6 (per ora)

Obama per la pace

venerdì 9 ottobre 2009

Da Peacereporter [grassetto mio]:

Obama vince il Nobel per la Pace
Il popolo afgano celebra l’assegnazione del Nobel al Presidente Usa. L’aviazione americana bombarda per errore la festa pro-Obama: centoventi morti
di Maso Notarianni

Rose e fiori

giovedì 8 ottobre 2009

Figlia: Allora, qui disegniamo dei fiori e qui delle rose.
Papi: [pedante] Ma lo sai che le rose sono anche loro dei fiori?
Figlia: [seccata] No, Papi. Le rose non sono fiori. Le rose sono rose. I fiori sono un’altra cosa.
Papi: [insistente] Guarda che le rose sono i fiori di una pianta, quella che fa le rose, per l’appunto.
Figlia: [seccata] No, Papi. Ti dico che le rose non sono fiori! Sono diverse! Sono più belle! I fiori sono un’altra cosa!
Papi: [di fronte a tanta determinazione, desiste] Ah…

Larghe vedute

giovedì 8 ottobre 2009

Figlia: Papi, lo sai che anche le femmine possono baciarsi per bocca e sposarsi?
Papi: Intendi sposarsi fa di loro?
Figlia: Sì.
Papi: E anche i maschi possono baciarsi per bocca fra di loro e sposarsi?
Figlia: Certamente!
Papi: Ma chi ti ha detto queste cose? Ne hai parlato con qualcuno?
Figlia: No, Papi. Le so io, da sola.
Papi: Sai che ti dico? Anch’io e la Mami la pensiamo come te!

[Il Papi e la Mami assicurano che non hanno mai suggerito simili tesi alle Figlia.]

Paragoni

giovedì 8 ottobre 2009

Figlia: Papi, sei bello come… sei bellissimo come una casa nuova ben fatta! Come una tenda!
Papi: Una tenda… non me lo aveva mai detto nessuno…
Figlia: E tu Mami sei bella come tutto il mondo, come un film [=documentario] sui pesci!
Mami: Ellalà!

Fastweb rumena

giovedì 8 ottobre 2009

Da Peacereporter:

Fastweb: niente contratti ai rumeni
Esclusivo PeaceReporter: una circolare interna Fastweb ordina ai venditori finali di non stipulare contratti Mobile a cittadini rumeni
di Marcello Brecciaroli

Il salvataggio non è reato

giovedì 8 ottobre 2009

Da Peacereporter:

Il salvataggio non è un reato
Dopo cinque anni assolti Elias Bierdel e Stefan Schmidt, della Cap Anamur, la nave che il 5 luglio 2004 salvò la vita a 37 naufraghi nel canale di Sicilia
di Gabriele del Grande

Un piccolo stralcio dell’articolo:
Gli avvocati di Bierdel e Schmidt si sono detti soddisfatti. “Oggi viene ristabilito un principio di diritto internazionale tra i più antichi al mondo: quello del salvataggio in mare, già codificato ai tempi dei Fenici”.

Ecco, a volte bisogna ripetersi le cose ovvie, come l’articolo 3 della Costituzione.