Archive for ottobre 2010

Carnevale della Fisica

sabato 30 ottobre 2010

Cari lettori,

vi segnalo che tre post del vostro blog preferito sono stati inseriti nella dodicesima edizione del Carnevale della Fisica. Sono commosso, soprattutto perché la cosa è stata possibile grazie a Lacomizietta e… alla Suocera!

Ruote quadre e illusionismo

venerdì 29 ottobre 2010

Passando da Gravità Zero si arriva a Clayton Boyer e da lì a Brusspup.

Solo un pazzo può immaginare degli ingranaggi quadrati e solo un genio riesce a farli funzionare.
In casa Brusspup nulla è come sembra.

Buon divertimento.

Itagliano in pillole /2

venerdì 29 ottobre 2010

Assalito da un dubbio grammaticale, il buon Google mi ha fatto planare qui:

Maurizio Pistone
Lingua e letteratura italiana

Dove si impartiscono alcune nozioni di grammatica e dove si possono leggere alcune curiosità sul tema della nostra meravigliosa lingua. A occhio mi sembra molto più divertente di una grammatica e molto più utile. Da tenere nei segna URL.

Neologismi /20

venerdì 29 ottobre 2010

Figlia: Mami, sai che oggi era il diodomastico di Simone S.?
Mami: Ah! Allora avete festeggiato! E poi c’è anche Simone P. …
F: No, Mami, era solo il diodomastico di Simone S.

A rilento

giovedì 28 ottobre 2010

Il blog, per non so quanti giorni, andrà a rilento, con segnalazioni, curiosità o piccole Lacomizetterie.
Poi vi racconterò tutto, per la gioia dei miei tre lettori. :-)

Precari senza pensione (non esattamente)

giovedì 28 ottobre 2010

Il buon Paolo Attivissimo precisa meglio la situazione:

Allarme: l’INPS dice che i precari non avranno pensione. La bufala avrà invece albergo

Ne faccio pubblicità giusto per contrastare, nel mio piccolo, l’albergo di cui sopra.

Silvio spiegato ai posteri

mercoledì 27 ottobre 2010

Dal Corsera:

Il Cavaliere spiegato ai posteri
Dieci motivi per 20 anni di «regno»
Il segreto della longevità politica del premier e la pancia del Paese
di Beppe Severgnini

Mi sembra dica tutto quello che c’è da dire.
(Visto che l’educazione politica de Lacomizietta spetta a me, questo post mi servirà molto, fra pochissimo.)

Humor nero

martedì 26 ottobre 2010

Non so se gli americani se ne rendono conto, ma non eseguire una sentenza capitale perché l’anestetico usato nell’esecuzione potrebbe non essere efficace è una notizia che farebbe molto ridere. Se non ci fosse di mezzo la vita di una persona.

Farmaco importato, esecuzione bloccata
Finite le scorte, il thiopental era stato comprato all’estero. Ma il giudice non ci sta e rimanda l’iniezione letale

Lavoratori e clienti

venerdì 22 ottobre 2010

Invito i miei tre lettori a seguire la vicenda segnalata da Gilioli, tre (o quattro?) lavoratori della Apple lasciati a spasso dopo il periodo di prova in un grande centro commerciale.
Invito a leggere i commenti ai post, sono molto istruttivi.

C’è chi dà per scontato che l’azienda per la quale si lavora non faccia formazione; anche tecnica, se necessaria.
C’è chi dà per scontato che in azienda debba per forza vigere una rigidissima gerarchia e una forte competizione.
C’è chi dà per scontato che le persone si possano trattare senza gentilezza.
C’è chi dà per scontato che i lavoratori siano un po’ come le prostitute: tot tempo = tot soldi.
C’è chi dà per scontato l’ipocrisia del mondo del lavoro, dove ti dicono una cosa e ne intendono un’altra.
C’è chi si perde in questioni tecniche: Mac vs PC, Apple vs Microsoft, “licenziamento” vs “non riconferma”.
(Curiosità: c’è chi trova normale che Microsoft sia cattiva e gli vengono dubbi sulla bontà di Apple!)

Dopo un po’ viene il mal di mare e mi fermo a pensare. Molte cose sono vere, per carità, ma il mondo che esce da questi racconti è quello che vogliamo? Siamo proprio sicuri che nelle nostre scelte e nel nostro piccolo e insignificante luogo di lavoro non si possa fare proprio nulla? Siamo proprio sicuri che non si possa fare una previsione di quello che ci aspetta? E’ veramente tutto inevitabile?

Itagliano in pillole

giovedì 21 ottobre 2010

Io un ripassino mensile me lo faccio volentieri:

Italiano in pillole

Giusto per rinfrescarmi la memoria.