Due etti di Fisica, grazie

Come ormai sanno anche i gatti, nonostante gli sforzi del nostro Governo, alcuni italiani riescono a studiare fisica e a compiere esperimenti totalmente inutili, come spedirsi neutrini da un posto ad un altro. Che idioti, rischiano anche di ricevere un Nobel. Ora la notizia è che i neutrini che vanno dal CERN di Ginevra al Gran Sasso sono decisamente veloci, forse troppo. Qui i dettagli tecnici:

Un astrofisico:
Più veloci della luce?
di Amedeo Balbi

Un giornalista attento alle cose scentifiche:
Esperimento CERN contraddice Einstein? Fermi
di Paolo Attivissimo

La BBC:
Speed-of-light results under scrutiny at Cern
By Jason Palmer
Science and technology reporter, BBC News

Se non vedete giornali italiani non è un caso. La cosa più eccitante da dire è che Einstein aveva torto. (Se i fisici di oggi partorissero ogni giorno teorie sbagliate come quelle einsteniane, il mondo sarebbe decisamente più bello e le astronavi di Star Trek, perfettamente funzionanti, si troverebbero liofilizzate nei sacchetti delle patatine.) Se la scuola funzionasse meglio tutti saprebbero che le teorie fisiche possono solo essere falsificate. Non c’è proprio nulla che si possa fare per dire che una teoria è giusta. Potrete avere ennemila risultati sperimentali che vengono spiegati dalla teoria einsteniana, e così è stato, ma ne basta solo uno che genera risultati inspiegabili per dover rimettere mano alla teoria e ricominciare daccapo. Einstein, quindi, ha sicuramente torto, lo sappiamo da sempre. Il punto è sapere quale fenomeno non spiega la sua teoria. E’ su questo punto che si gioca il prossimo Nobel.

In fisica, come in matematica, bisogna essere precisi. Basta una virgola in meno o in più e il prof. vi appioppa un quattro o si possono dire grandi castronerie. Basta consultare wikipedia sulla velocità della luce per sapere che fenomeni “più veloci della luce” (superluminali) sono stati già osservati, ma sono “inutili” (cioè non si possono usare per spedire informazioni) e rientrano nelle previsioni einsteniane. I neutrini super veloci potranno essere usati per spedire informazioni? O sono tachioni e bisognerà rivedere la teoria? Vedremo.

Risultati straordinari richiedono esami straordinari. Il gruppo di Antonio Ereditato ha aspettato tre anni prima di pubblicare i suoi risultati. E ce ne vorranno molti altri per confermarli o smentirli. Ci vorranno ancora molti esperimenti assolutamente inutili e costosissimi per avere una risposta definitiva. Ma l’avventura è decisamente entusiasmante e se i risultati fossero confermati sarebbero di portata epocale.

Ci ricorderemo di questo quando sarà ora di finanziare scuole ed esperimenti che non avranno nessuna utilità pratica immediata? Speriamo.

Tag: , , ,

3 Risposte to “Due etti di Fisica, grazie”

  1. eDue Says:

    Ci ricorderemo di questo

    http://edue.wordpress.com/2011/09/24/la-gemella-carlucci/

    quando sarà ora di votare?

    "Mi piace"

  2. eDue Says:

    Bah, vedi tu:

    http://www.repubblica.it/tecnologia/2011/09/25/news/bavaglio_al_web_torna_il_rischio_ammazza_blog_nel_ddl_intercettazioni-22204808/

    http://www.repubblica.it/politica/2011/09/24/news/scilipoti_festa_neofascista-22167583/

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: