Archive for luglio 2012

10 decimi con Sara Tommasi

giovedì 12 luglio 2012

Segnalo questa recensione (via eDue) sia perché non capita tutti i giorni di leggere una recensione di un film porno, sia perché contiene la stroncatura più bella e inappellabile che abbia mai letto:

Per una teoria del porno scadente (di Sara Tommasi)
di Luca Marchese

“E’ il classico caso che mentre guardi il porno, ti viene in mente tua madre, e ti passa la voglia, […]”

Comunque, visto che ho una certa età e “ho visto cose che voi umani”, non mi stupirebbe che ci fosse qualcuno che ama questo genere di porno-trash e che anche la Tommasi possa avere i suoi (pochi) estimatori.

Buona visione.

Gentile editore…

mercoledì 11 luglio 2012

…continua qui.

(di Franca B. via Disagiati)

Dio in particelle

venerdì 6 luglio 2012

Dall’alto della mia scarsa molto scarsa diciamo quasi nulla preparazione in fisica teorica, vi posso dire che se volete capire, da profani, la storia del bosone di Higgs vi dovete prima leggere Q.E.D. di Feynman. Per tutti, ma per nulla facile.

Poi, se vi basta molto meno, giusto per fare bella figura al bar, vi consiglio Amedeo Balbi o Amedeo insieme a Matteo Bordone, molto più divertente.

La fine dell’Inferno

giovedì 5 luglio 2012

Ho finito di leggere l’Inferno. Ho attaccato il Purgatorio. Nel 2018 penso di riuscire a terminare la lettura dell’opera. Poi potrò ricominciarla con immutato piacere, sia perché l’opera è stupenda, sia perché la mia memoria è a brevissimo termine e tutto mi parrà come nuovo.

Per festeggiare l’evento vi segnalo Maria De Filippi che intervista Dante interpretata dalla geniale Sabina Guzzanti; il personaggio, stranamente, sa già la sua pena infernale (v. fine filmato).

Coming out

martedì 3 luglio 2012

Visto che va di moda dire che si è omosessuali, io volevo comunicare al mondo che sono eterosessuale. Non sono una star, però forse interessa a qualcuno dei miei lettori.

Poi però Smeriglia pubblica un pezzo magistrale sul tema. E allora ve lo segnalo, che la sua lettura fa bene ai neuroni.

Fase di rientro

lunedì 2 luglio 2012

Rispetto a due anni fa la situazione nel nostro posto di villeggiatura preferito è cambiata ben poco. E’ diminuita di poco la spazzatura, sono spariti i cestini per la raccolta differenziata, il parcheggio selvaggio è stato sostituito col posteggio a pagamento.

Anche quest’anno mi sono dato alle pulizie di fine primavera. Fermandoci sempre nello stesso posto, mi sono pulito il tratto di spiaggia che avevo sotto la mia vista e anche fuori dalla mia vista, dietro le dune. Pochi minuti al giorno per due settimane hanno fatto la differenza fra il nostro tratto e quelli attigui, anche a pagamento. Nell’ultima settimana raccoglievo solo un paio di sacchetti al giorno. L’ultimo giorno ho fatto fatica a riempirne uno. Ovviamente non ho potuto spostare le cose più grosse e ingombranti, tipo una canoa insabbiata, un frigorifero e vari bidoni di natura imprecisata. Fra Torre Pali e Torre Vado il mare, nonostante gli uomini, continua ad essere un paradiso terrestre. (Per la cronaca: non lo faccio per un particolare spirito ecologista. E’ che non riesco a stare in un posto così bello con la vista dei flaconi di detersivo come decorazione. Un mio personalissimo problema che mi risolvo da solo.)

Ad accoglierci a casa un piccolo inconveniente con il telefono/internet morto, prontamente risolto dai tennici delle compagnia telefonica, e una ruota forata nel parcheggio condominiale grazie ad uno spigolo non visto dopo 15 ore di viaggio alle 11 di sera.

Ma siamo rientrati sani e salvi e molto abbronzati.