Poesia: l’inverno

[Appena ha iniziato a nevicare l’ispirazione si è rivelata inarrestabile.]

L’inverno

Già lo sentimmo venire nel freddo di novembre e dalla sua brezza sottile.
Persino ora, nelle grandi aiuole davanti a casa, si sta pavoneggiando una nevicata unica e spettacolare. Tutti gli alberi sono coperti di neve e il suolo è ricoperto di neve morbida e soffice.
Tutto sembra immobile, ma non è affatto vero! Perché il vento non è immobile, la neve, i cespugli mossi dal vento, insomma niente è immobile, almeno del tutto immobile.
Ma io mi chiedo perché si dice che l’inverno, come l’autunno, sia una brutta stagione e soprattutto mi chiedo come si fa a dirlo. E’ così bello l’inverno, a me dà proprio un segno di pace e serenità, secondo me il mondo intero in inverno, e soprattutto il giorno di Natale, si riposano e tolgono di dosso quel lavoro. Tutti dicono anche che sia triste l’inverno, tranne il giorno di Natale. Ma anche questo, secondo me, non è vero. Ma anche perché, scusa, in inverno si possono fare tante cose che nelle altre stagioni non si possono fare, per esempio bere la cioccolata calda, oppure giocare a palle di neve o fare l’albero di Natale, che però sempre “secondo me” si può tenere anche a primavera o d’estate.

(C)2012 Lacomizietta, tutti i diritti riservati.

Tag: , , ,

Il tuo comizio:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: