Silenzio, e basta!

Ci segnala Mantellini questo simpatico sito:

Osservatorio sulla censura di Internet in Italia

Non ricordo se furono prima i siti pedofili o quelli che non pagavano le tasse sul gioco d’azzardo ad essere censurati. In ogni caso nel tempo si sono trovati sempre nuovi cattivi da aggiungere alla lista. La cosa triste è che questa censura non funziona. Chi vuol vedere continuerà a vedere e chi vuole fare cose illecite continuerà a farle. E’ come mettere la testa sotto la sabbia.

L’altra cosa triste è che queste censure possono oscurare interessi legittimi e legali: filtrando un indirizzo, infatti, si possono oscurare più siti web che nulla hanno a che fare con l’oggetto della censura.

E no, la censura non funziona nemmeno se rispetta la Costituzione e a ordinare la censura è la Magistratura. Negli altri casi, oltre a non funzionare, la censura puzza di fascismo.

Buona non visione!

Tag:

Una Risposta to “Silenzio, e basta!”

  1. eDue Says:

    Ho spiegato colà che è sbagliato etichettare come censura tout-court l’irraggiungibilità di un sito.

    Mi piace

I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: