Pentere e volere

ch’assolver non si può chi non si pente,
né pentere e volere insieme puossi
per la contradizion che nol consente”.

Il Sommo Poeta, La Divina, Canto XXVII, quello con Guido da Montefeltro

So che un chissene sarebbe d’uopo, ma il blog si chiama IlComizietto e quindi…

Alla camera e senato ho votato SEL. Alla regione Ambrosoli e la sua lista civica, preferenza: una donna a caso. Voto prettamente emotivo, per essere precisi dettato dalla disperazione, deciso all’ultimo secondo. Ero già pentito quando lo esprimevo, tanto per dire. La prossima volta provo a votare una lista a caso, escluso Silvio e destra estrema. Poi non mi rimane che emigrare all’estero.

Il centrosinistra non esiste più: perdere queste elezioni servite su un piatto d’argento era ai limiti dell’impossibile. Ci sono riusciti.

Il centrodestra è un caos che sta in piedi con Silvio. Sparisce lui e il centrodestra sparisce definitivamente.

Rimane Monti, che ha toccato con mano tutti i suoi limiti.

E poi c’è il M5S. Ora vediamo come scenderanno dal monte Olimpo. Due cose si potrebbero fare subito, se il centrosinistra fosse una coalizione viva. Cambiare la legge elettorale, riportando la preferenza nelle liste e una legge sul conflitto di interessi. E rivotare in autunno/inverno. Centrosinistra e M5S potrebbero farcela. Ma non ce la faranno. Siamo destinati a scavare ancora un poco. Non ci resta che sperare in un’invasione straniera. Io mi arrendo subito.

Tag: , , ,

2 Risposte to “Pentere e volere”

  1. eDue Says:

    Il centrosinistra non esiste più: perdere queste elezioni servite su un piatto d’argento era ai limiti dell’impossibile. Ci sono riusciti.

    Non è vero, non è mai così ed è anche una profonda radicata forma di disprezzo per coloro che vanno a votare. A me non piace nulla di quello che viviamo in questi giorni, ma non certo perché pensavo che avremmo potuto vincere a mani basse.

    D’altro canto non penso nemmeno che a sinistra si sia dei perdenti per definizione, ovvero la stessa affermazione di cui sopra moltiplicata per meno uno.
    Se non credi a quest’ultima, non puoi credere alla prima.

    Mi piace

  2. ilcomizietto Says:

    @Edue,
    vado sempre a votare, per me l’elettore è sacro e ha sempre ragione, anche se è una testa di rapa. :-)

    Quando dico che il centrosinistra non esiste più voglio dire che la classe politica che lo rappresenta non riesce a farsi votare. La gente di (centro)sinistra è ancora presente e non riguarda una fetta piccola dell’elettorato. Non so se è perdente per definizone, però è incapace di espremere un partito con un futuro credibile e appetibile. Questo è un dato di fatto.

    Un’ultima cosa: non ho mai pensato che il centrosinitra potesse cambiare qualcosa di significativo (una legge sul conflitto di interesse! Avremmo potuto liquidare Silvio nel ’96!), non l’ha mai fatto in questi ultimi 20 anni, perché avrebbe dovuto iniziare ora?

    Mi piace

Il tuo comizio:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: