[libro] Illusioni – Le avventure di un messia riluttante

Autore: Richard Bach
Titolo: Illusioni – Le avventure di un messia riluttante (Illusions – The adventures of a reluctant messiah)
Editore: Rizzoli SuperBur
Altro: ISBN 9788817113595, p. 161, Traduzione: Bruno Oddera, anno prima pubblicazione 1977

Voto: 8/10

Il protagonista Richard si guadagna da vivere facendo fare ai turisti piccoli voli panoramici con un piccolo biplano. Si sposta di villaggio in villaggio, nelle campagne dell’Illinois. Un giorno conosce Donald Shimoda e la sua vita cambia radicalmente. Il racconto e le vicende ricordano molto il Vangelo con Shimoda come messia e Richard come discepolo. Donald insegnerà a Richard il vero significato della libertà e della volontà, anche attraverso un libricino che miracolosamente dispensa massime di saggezza ogni volta che viene aperto. Finale non proprio a sorpresa, però toccante, importante.

Ecco, le massime. Ce ne sono tante, tutte condivisibilissime:

Cavilla sui tuoi limiti e senza ti apparterranno.

Mai ti si concede un desiderio senza che inoltre ti sia concesso il potere di farlo avverare. Può darsi che tu debba faticare per questo, tuttavia.

Immagina l’universo stupendo e giusto e perfetto.

Però c’è un problema. Un grosso problema. Dopo un po’ rompono, rischiano a volte di lasciare un retrogusto di banalità. Per capire cosa non andasse in queste massime ci ho pensato anni, ma alla fine penso di esserci arrivato. Non basta enunciare verità e pensarle tali per evolversi. Poi quelle verità bisogna viverle, metterle in pratica, fare il salto. Se sono campione di cavillazione di limiti, e lo sono, alla centesima volta che leggo la massima mi viene il nervoso e dico “bene, tu che sei Messia, vieni a spolverare i miei limiti, al posto di scrivere libri del piffero.” All’opposto: l’Universo è giusto, perfetto, eccetera. Questa la so già, grazie. Ecco quindi che le massime si dividono in due gruppi: quelle già vissute e acquisite e quelle che ci indicano i nostri problemi irrisolti, che se sono irrisolti un motivo ci sarà, no?

E’ tragicamente vero che la tendenza di molti è quella di credere di che ci sia qualcuno che possa risolvere i nostri problemi, quasi in modo magico. E invece no. La storia lo chiarirà in modo inequivocabile e riporterà sulla terra tutte le massime che sono svolazzate nel breve romanzo.

Ogni cosa di questo libro può essere sbagliata.

La favola è bella e scorrevole. Magari qualche lettore riesce anche a mettere in pratica qualche massima non ancora vissuta.

Buona lettura!

Tag: , ,

Il tuo comizio:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: