L’indispensabile /47

Io la monto, edue la guida:

L’auto ad aria compressa fatta coi Lego
Più di mezzo milione di mattoncini sono serviti per realizzare un’auto ad aria che funziona davvero.

Tag: ,

3 Risposte to “L’indispensabile /47”

  1. eDue Says:

    Non vedo l’ora che qualcuno che legge Il Fatto scopra che la lobby dei palloni gonfiati, facendo cartello coi petrolieri, ne avversa la commercializzazione…

    Se può farti desistere dal parlarne, ne ha scritto anche Repubblica.it.
    Una cosa tipo questa:

    http://mensurati.blogautore.repubblica.it/2013/12/27/ferrari-leaks-maranello-colabrodo-tra-bufale-e-fughe-di-notizie/

    ecco la fonte segretissima, svelata con un fine lavoro d’intelligence:

    http://tv.quattroruote.it/video-news/video/ferrari-formula-1-2014-il-nuovo-motore-v6-turbo/

    "Mi piace"

  2. ilcomizietto Says:

    Edue, devi aver mangiato troppo panettone e l’indigestione ti mette di pessimo umore… :-) L’auto fatta con i LEGO è solo un GIOCO (molto costoso) per bambini grandi.

    Comunque noto con piacere che ormai le fuoriuscite di notizie avvengono su disegni fatti a mano su fogli di carta volanti. E’ già il secondo così, no? Quasi quasi faccio uno schizzo di un motore a curvatura e lo propongo a Repubblica. Non dire a nessuno che lo copio da Star Trek.

    "Mi piace"

  3. eDue Says:

    No, dicevo che su Repubblica, ovviamente, l’hanno presa sul serio:

    http://www.repubblica.it/ambiente/2013/12/23/news/l_auto_ad_aria_compressa_fatta_coi_lego_cos_un_ragazzo_rumeno_costruisce_il_futuro-74329958/

    SI POTREBBE dire che vent’anni sono tanti per giocare con le costruzioni. Ma forse sarebbe il caso di non dirlo davanti al risultato di Raoul Oaida, un ragazzo romeno che a quell’età ha scelto di utilizzare i mattoncini Lego per realizzare un veicolo realmente funzionante.

    Però ho mangiato panettone, anche stamattina a colazione (con gli avanzi arriveremo al pasqua)

    In genere dopo Repubblica che prende sul serio qualunque cosa, parte Il Fatto che trova una lobby che cerca di bloccare il genio incompreso di turno (fu così per la molla sotto l’acceleratore che avrebbe fatto risparmiare fino al 30% di carburante).

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: