[libro] Cronache della Galassia

Autore: Isaac Asimov
Titolo: Cronache della Galassia (Foundation)
Editore: I Libri dell’Unità
Altro: XIII + 210 pagine, Traduzione di Cesare Scaglia, presentazione di Carlo Pagetti, prima edizione inglese: 1951, edizione unità: 1993

Voto: 10/10

Il ciclo della Fondazione iniziò nel lontano 1951 con questo romanzo, che in realtà è composto da cinque storie brevi indipendenti fra loro. Se avete letto i primi due romanzi della ciclo sapete cosa è la psicostoria, chi è Hari Seldon e sapete tutto quello che serve sull’Impero Galattico e la Prima Fondazione. Ma Asimov non vi lascia soli. Nelle storie sono inserite tutte le informazioni che vi servono per rinfrescarvi la memoria, anche perché nel 1951 i primi due volumi non esistevano.

Siamo in un lontanissimo futuro del genere umano, diciamo fra 12.000 anni, e l’Impero Galattico è in piena decadenza. Hari Seldon inventa la psicostoria e prevede che questo periodo di decadenza durerà 30.000 anni portando barbarie e miseria in tutta la Galassia. Questo declino non si può evitare, ma si può diminuire di molto il periodo di passaggio prima di una rinascita. Il Piano Seldon, elaborato con la psicostoria, prevede due Fondazioni, una alla luce del sole e situata ai margini della Galassia, su Terminus, e una seconda sconosciuta a tutti, che lavorerà nell’ombra. Il Piano avrà lo scopo di ridurre i tempi per la rinascita di un nuovo Impero Galattico da 30.000 a 1.000 anni. Terminus sarà il centro di questa rinascita e di tutte le storie di cui si compone il romanzo. Nel romanzo verranno raccontati i primi duecento anni del Piano Seldon. Non vi aspetterete mica che vi racconti altro, vero?

Faccio alcune considerazioni che segnano la differenza fra la fantascienza del 1951 e quella degli anni ’80 e primi ’90 di Asimov. Nel romanzo viene data molta importanza all’energia atomica, non si capisce se di fissione o di fusione, ma è chiaro che senza di essa non ci può essere nessuno sviluppo di civiltà. Siamo nel dopoguerra e questo aspetto nel romanzo riflette senz’altro la speranza di allora sull’energia atomica. Già in Star Trek degli anni ’60 il futuro dell’energia è riposto nella più esotica anti-materia. E’ accennato anche l’uso medico delle radiazioni per la cura del cancro, tecnica già in uso allora, ma in rapidissimo sviluppo negli anni successivi.

Seconda curiosità: in questo romanzo si fuma molto, si fumano sigari per la precisione. Immagino che all’epoca Asimov fosse un appassionato della deplorevole pratica. Poiché negli ultimi scritti non se ne parla o è stato convinto ad una scrittura medical-correct o ad un certo punto della sua vita smise di fumare.

I computer nel 1951 semplicemente non c’erano, esclusi alcuni dinosauri in uso ai militari o in progetto nei centri di ricerca universitari o industriali. Asimov si era già cimentato nei racconti con i robot umanoidi, de facto dei computer avanzatissimi portatili, ma in questa sua prima stesura l’idea di collegare robot e Storia Galattica non fu prevista. In questo romanzo, pieno di macchine atomiche e astronavi, robot e macchine calcolatrici non ci sono. La registrazione di un video, pur in 3D e a colori, è su pellicola. Per i telefonini e internet nessuna speranza, ovviamente. Tutto questo però non toglie nulla all’attualità della storia raccontata.

Nel prossimo romanzo la storia della Fondazione e del Piano Seldon continua!

Tag: , , , , ,

4 Risposte to “[libro] Cronache della Galassia”

  1. [libro] Il crollo della Galassia centrale | Ilcomizietto Says:

    […] Qui siamo nel mezzo della saga, anche se questo romanzo ha avuto luce per primo. Quindi è necessario che chi arriva qui per la prima volta si ripassi le puntate precedenti: 1, 2, 3. […]

    Mi piace

  2. [libro] L’altra faccia della spirale | Ilcomizietto Says:

    […] puntate precedenti: 1, 2, 3 e […]

    Mi piace

  3. [libro] L’orlo della fondazione | Ilcomizietto Says:

    […] puntate precedenti: 1, 2, 3, 4 e […]

    Mi piace

  4. [libro] Fondazione e Terra | Ilcomizietto Says:

    […] puntate precedenti: 1, 2, 3, 4, 5 e […]

    Mi piace

Il tuo comizio:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: