[libro] Il crollo della Galassia centrale

Autore: Isaac Asimov
Titolo: Il crollo della Galassia centrale (Foundation and Empire)
Editore: I Libri dell’Unità
Altro: VIII + 215 pagine, Traduzione di Cesare Scaglia, presentazione di Carlo Pagetti, prima edizione inglese: 1945, edizione unità: 1993

Voto: 10/10

Qui siamo nel mezzo della saga, anche se questo romanzo ha visto la luce per primo. Quindi è necessario che chi arriva qui per la prima volta si ripassi le puntate precedenti: 1, 2, 3.

Il progetto Seldon procede spedito e lo scontro con i resti dell’Impero è inevitabile, come inevitabile è la vittoria della Fondazione. Ma le cose potranno sempre andare così bene per Seldon? La scienza può guidare la storia verso un futuro migliore? Lo spirito pragmatico del popolo della Fondazione, la sua borghesia e gli inevitabili dispotismi che hanno il compito di generare salutari Crisi Seldon sono l’unica via per la rinascita della Galassia? Ovviamente non può filare tutto secondo i piani. L’imprevisto è dietro l’angolo. Reduci da una delle più feroci dittature del ‘900, il Nazismo, Asimov ne ricorda il volto e la potenza nella figura del Mulo (Mule in inglese), un mutante dai poteri quasi sovrannaturali. Esso manderà all’aria il progetto Seldon, un’eccezione della Storia che sconquasserà il flusso ordinario delle cose. Qui entra in scena la Seconda Fondazione, fin’ora rimasta nell’ombra. Dov’è? Da chi è composta? Potrà riportare il progetto Seldon nel suo percorso? E il Mulo… chi è veramente? Quali sono i suoi veri poteri e i suoi limiti?

I personaggi sono ben delineati, alcuni sono decisamente degli stereotipi, come il Comandante Bel Riose, ligio e fedelissimo militare dell’Imperatore della Galassia. Ma qui ognuno ha il suo ruolo. Fino all’arrivo del Mulo.

Sulla lunga distanza e rileggendo i romanzi uno dietro l’altro appaiono più chiaramente alcune discrepanze fra i personaggi e le situazioni. Nulla che offuschi minimamente il racconto, perché qui si tratta di Storia Galattica, di eventi epocali e se i nomi degli imperatori non si incastrano perfettamente non importa.

Si fuma ancora tantissimo; si accenna in un punto al Carnevale e la cosa sorprende; più che altrove ci sono fogli di carta e i libri sono in realtà video da vedere o forse da leggere su una parete. In compenso una bomba atomica è grande quanto una caramella. Così il futuro lontano per Asimov in questa opera del 1945.

Ultima nota: qui la parola psicostoria è stata tradotta con la più cacofonica psicostoriografia. E’ sempre la stessa cosa.

Buona lettura!

Tag: , , , , , ,

3 Risposte to “[libro] Il crollo della Galassia centrale”

  1. [libro] L’altra faccia della spirale | Ilcomizietto Says:

    […] Le puntate precedenti: 1, 2, 3 e 4. […]

    Mi piace

  2. [libro] L’orlo della fondazione | Ilcomizietto Says:

    […] puntate precedenti: 1, 2, 3, 4 e […]

    Mi piace

  3. [libro] Fondazione e Terra | Ilcomizietto Says:

    […] puntate precedenti: 1, 2, 3, 4, 5 e […]

    Mi piace

Il tuo comizio:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: