[libro] L’orlo della fondazione

Autore: Isaac Asimov
Titolo: L’orlo della fondazione (Foundation’s Edge)
Editore: Mondadori (Collana Oscar Mondadori)
Altro: ISBN 9788804398165, p. 418, Traduzione di Laura Serra, Introduzione di Giuseppe Lippi, I edizione originale 1982, I edizione Oscar Mondadori 1985

Voto: 10/10

Le puntate precedenti: 1, 2, 3, 4 e 5.

Con l’ultimo romanzo sembrava che la realizzazione del Piano Seldon fosse solo questione di tempo, che ormai avevamo visto tutti come funziona la psicostoria, eccetera, eccetera. Dopo circa due secoli di noia assoluta piano perfettamente realizzato Gendibal della Seconda Fondazione e Trevize della prima cominciano a sospettare qualcosa, ognuno per motivi diversi. Gendibal sospetta che ci sia una Terza Fondazione e Trevize sospetta che la Seconda sia ancora operativa, che nel precedente romanzo sembrava sconfitta. Nel cercare di dare risposte ai propri interrogativi i due protagonisti si imbatteranno in qualcosa di assolutamente inaspettato: Gaia, un pianeta entrato nella mitologia di molte culture, avvolto nel mistero, potente e temuto.

Alla fine del romanzo tutti i personaggi chiave della storia si ritroveranno su Gaia per prendere una decisione di vitale importanza per il futuro della Galassia. In realtà chi deve decidere è Trevize, che ha un dono unico: sa prendere le decisioni giuste con poche informazioni. Ha un grande intuito, diremmo noi.

Ovviamente non vi dirò cosa troveranno su Gaia i protagonisti, né vi dirò quale decisione deve prendere Trevize e nemmeno cosa ha deciso. Posso solo dirvi che Trevize, dopo aver preso La Decisione Galattica, sente la necessità di ritrovare il pianeta d’origine dell’Umanità, la Terra. Dopo ventimila anni, infatti, gli uomini non sanno più da dove provengono e sono in circolazione molti miti e leggende sul pianeta d’origine.

Siccome Asimov non ci fa mancare nulla, rispunteranno i robot. (I robot di Asimov hanno una voce su Wikipedia.) Esistono ancora? Dove sono e cosa fanno?

Nel frattempo il Piano Seldon, sembra procedere per la sua strada.

L’ultimo capitolo della saga si concluderà con Fondazione e Terra.

Unica nota sullo stile: ad esser pignoli io avrei asciugato un poco i dialoghi, molto prolissi. Però mi metto nei panni dell’editore che nel 1982 si vede continuare, a grande richiesta, il ciclo della fondazione. Asimov all’apice della sua carriera ti presenta un romanzo best seller per il solo fatto di esistere e tu che fai? Correggi gli errori di stompa e lo mandi in stampa, no?

Tag: , , , ,

Una Risposta to “[libro] L’orlo della fondazione”

  1. [libro] Fondazione e Terra | Ilcomizietto Says:

    […] Le puntate precedenti: 1, 2, 3, 4, 5 e 6. […]

    Mi piace

I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: