Il rilancio dell’economia

Aggiornamento da PuntoInformatico:

Copia privata, i nuovi prelievi
Aumentano smartphone e tablet, calano i supporti vergine: l’adeguamento delle tariffe sembra riflettere più le abitudini di consumo, che le abitudini alla copia privata. I numeri trapelano in anticipo sulla ritardataria pubblicazione del decreto in Gazzetta Ufficiale
di G. Bottà

—-
Da Repubblica.it:

Equo compenso: ecco tutti i rincari su tv, smartphone, hard disk
Da pochi centesimi fino a 32 euro per computer e dischi fissi. Le tabelle decise da un decreto del Ministero dei Beni culturali che lunedì saranno pubblicate sulla Gazzetta ufficiale
di A. Longo

O anche IlFattoQuotidiano:

Copia Privata, l’Antitrust smentisce ministro e Siae. Pagano i consumatori
di Guido Scorza

Di solito non è saggio citare i giornali generalisti che per queste cose, ma in questo caso c’è poco da inventare.

Ricapitolando: una legge europea dei primi del secolo introduce il concetto di equo compenso. Detto in altre parole: l’utente potrebbe fare una copia di backup dell’opera acquistata. È suo diritto farlo. Per questo motivo il titolare dei diritti dell’opera subisce un danno economico perché il cliente non compra due copie dell’opera ma solo una. (Vi sembra un’idiozia? Siete in buona compagnia.) Mettendo una tangente tassa sull’hard disk su cui il cliente fa la copia, l’autore non perderà nemmeno un centesimo dei suoi profitti.

Facciamo un esempio. Io acquisto il film Antani, una vita sulla supercazzola. Lo pago 10,00€. Vado a casa e ne faccio una copia sul mio hard disk del pc. Non potrei sopportare di perdere questa opera preziosa. No, non compro due DVD di Antani, una vita sulla supercazzola. Se così facessi, se tutti i clienti di Antani, una vita sulla supercazzola facessero così, il produttore del film avrebbe tutti i soldi che gli spettano. Invece così rimane povero. Solo una copia a famiglia viene acquistata. Il Parlamento Europeo è venuto incontro alle esigenze dei poveri autori, demandando il Parlamento Italiano a legiferare e alla SIAE a raccogliere la tangente tassa. Quale tassa? La tassa che grava su ogni dispositivo capace di memorizzare in forma duratura un’opera in formato digitale. DVD, Blu-Ray, schede SD, memorie USB, hard disk, la rubrica del telefono non smartphone; hanno tralasciato le schede perforate solo perché non più utilizzate. È su questi dispositivi che l’utente fa la copia di backup del film Antani, una vita sulla supercazzola. (Quanti di voi hanno memorizzato il film Antani, una vita sulla supercazzola sulla rubrica del proprio telefono da 20,00€?) È su questi dispositivi che l’autore recupera (?) i soldi perduti (?).

Il Parlamento Europeo è stato sul vago. Gli stati membri possono mettere la tangente tassa. Quanto salata la tangente tassa debba essere ognuno lo decide per se.

Fino ad oggi la tangente tassa c’è stata, ma si vedeva poco. Oggi la tangente tassa è aumentata a dismisura – è questa la notizia – anche grazie alle lobby (legittima, per carità) dell’industria dei contenuti, alias SIAE.

Ora, non bisogna essere dei geni per capire che questa tangente tassa non aiuta nessuno se non la SIAE, ma forse nemmeno lei. I soldi a disposizione dei clienti sono quelli, nessuno di noi ha avuto aumenti di stipendio per l’introduzione di questa tassa. Pochi soldi nelle tasche dei clienti, pochi soldi nelle tasche della SIAE. Diminuiranno i consumi. Aumenterà la pirateria e i modi per evitare di pagare la tassa. Inoltre non si capisce come faccia il Parlamento Europeo, a catena fino alla SIAE, a sapere come io utilizzerò il mio hard disk. Potrei non aver mai fatto una copia in vita mia di nessuna opera di ingegno e pagherei lo stesso. Sicuramente non ho mai fatto copie di nulla sul mio telefonino da 20,00€.

Qualcuno proponeva di mettere accanto al prezzo dei dispositivi litronici l’ammontare della tangente tassa. Questa sarebbe una bella idea.

Tag: , , , ,

Il tuo comizio:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: