[ebook] TanguEros

Autrice: Cetta De Luca, Marco Reale
Titolo: TanguEros
Editore: Autopubblicato
Altro: EAN:9786050306903, formato epub con social DRM, 360 KB, genere erotico, 2,49€

Voto: 6/10

Non mi ricordo quando, ma Cetta un giorno mi scrisse che alcuni lettori non avevano trovato eccessivamente erotico il suo Tangueros, racconto scritto a quattro mani con Marco Reale. Visto quello che acquista la massa, vedi 50 sfumature di colori, mi dissi che la lettura poteva essere stimolante, diciamo così. In effetti avevo ragione.

Scrivere un racconto erotico è difficilissimo e io ne so qualcosa perché in gioventù provai a scrivere un racconto, ma fu una vera fatica. Raccontare l’erotismo è difficile per due ragioni: la prima è che si parla di sesso. E di sesso si è iniziato a scrivere da subito dopo l’invenzione dell’alfabeto e si continua a farlo ancora oggi. Siccome se ne parla da secoli è difficile essere originali. L’altro problema grave della letteratura erotica è che quello che abbiamo fra le gambe si esaurisce con pochi sostantivi ed è facile ripetersi. Non a caso i nostri genitali hanno il maggior numero di sinonimi rispetto ad altre parole. Se ne parla da tanto, si è trovato il modo per non ripetersi.

La vostra obiezione la so. L’erotismo ha a che fare con un universo più vasto dei genitali. Vero. C’è tanta immaginazione, desiderio, emozioni e fantasia. Però tutto questo universo gravita lì attorno e i sinonimi di pene e vulva vanno usati a piene mani, così come le allusioni e le circonlocuzioni.

Il racconto lungo si divide in due parti. Nella prima si narra il punto di vista di Lei e nel secondo il punto di vista di Lui. Lei è una giovane professoressa universitaria italiana (questo già pone il racconto nel settore fantascienza) appena arrivata in una nuova città. Sola da troppo tempo, ha una fertile immaginazione e molta audacia, tipica delle donne intente a risolvere un problema importante. Lui, perennemente in viaggio per lavoro, è la preda di Lei. Molto felice di essere preda, ovviamente. Come e dove si incontreranno toccherà a voi scoprirlo. Ovviamente si balla il tango, da cui il titolo.

Come dicevo, è difficile essere originali e questo racconto non lo ho è. Ci sono anche dei totem di troppo, ma sono perdonati. Lascia spazio invece all’immaginazione e questo è cosa giusta. L’erotismo però c’è, di questo ne sono certo. Nel complesso mi pare che il racconto sia riuscito.

Buona lettura!

Aggiornamento:

Mi sono accorto che c’è un errore nello svolgimento della trama. Ora avete anche il lato giallo del racconto. (Quale trama? diranno alcuni di voi.)

Tag: , , , , ,

4 Risposte to “[ebook] TanguEros”

  1. sedcetta Says:

    Sono davvero lieta di ciò che scrivi. Essere originali quando si parla di sesso credo sia impossibile, se non altro per la vetustà dell’argomento. L’erotismo penso sia qualcosa di molto personale e intimo, ciascuno lo percepisce a modo suo e lascia andare l’immaginazione. Purtroppo (e gli amanti delle 50 sfumature se ne faranno una ragione) io non lo percepisco nella pornografia. Per quanto riguarda i “totem”… volevo metterci anche il bastone della pioggia, ma gli Indiani d’America si sarebbero risentiti. Grazie infinite!

    Mi piace

    • ilcomizietto Says:

      Tenendo conto che le 50 sfumature non le ho lette, ho numerosi indizi che il suo problema principale non sia la pornografia e nemmeno l’erotismo. Ho paura che sia solo brutto. Spero che al prossimo ritrovo di Giramenti qualcuno voglia disfarsi di una copia Sfumata e possa così trovare conferma dei miei sospetti.

      Per il resto… essendo l’erotismo un fenomeno intimo, anche la pornografia può essere erotica. Qualsiasi cosa lo può essere. Ma qui stiamo filosofeggiando. Nel mondo c’è posto per tutti! :-)

      Mi piace

  2. eDue Says:

    Per la parte del giallo: lei dunque non era mancina?

    Mi piace

    • ilcomizietto Says:

      Ci ho impiegato un po’, ma ci sono arrivato! :-)

      No, è un più grave problema spazio temporale. Se supponiamo che la forza erotica non sia pari, nel senso fisico del termine, e che questa non parità abbia effetti sullo spazio tempo, allora in realtà il problema non sussiste. (Troppa birra stasera…)

      Mi piace

Il tuo comizio:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: