[ebook] Il vagabondo dello spazio

Autore: Fredric Brown
Titolo: Il vagabondo dello spazio (Rogue in Space)
Editore: Mondadori, collana Urania
Altro: ISBN ebook 9788852048869, formato epub, 892,7 KB, 2,99 €, genere fantascienza, I ed. lingua originale 1957, I ed. italiana ebook 2014, traduzione di Giuseppe Lippi

Voto: 6/10

Ci sono libri di fantascienza che invecchiano bene e quelli che invecchiano male. Questo è dei secondi. Nonostante questo, il libro scorre via facilmente, senza intoppi, leggero e divertente. Il finale è assolutamente senza colpi di scena. Anzi, uno si chiede fino all’ultimo: ok, va a finire sicuramente così, ma quando si decide a finire sicuramente così? Nelle ultime righe, ovvio. (Mi riferisco all’unica cosa importante: la storia d’amore.)

Di cosa parla? Di un criminale solitario alcolizzato, Crag, deluso dalla sua ex moglie e gran gentiluomo. Viene incastrato da un politico senza scrupoli e più delinquente di lui per realizzare un progetto a prima vista nobile, ma che si rivelerà folle (v. poi). Si racconta di un asteroide senziente. L’asteroide e Crag si incontreranno e faranno cose.

Perché hanno dovuto fare una nuova traduzione e una riedizione italiana? Perché per gli anni ’50 italiani — la prima traduzione italiana è del 1958 — c’erano cose troppo forti: una pubblicità simil necrofila, voyerismo estremo e mode stravaganti, come le unghie dei piedi maschili con lo smalto. (AAARGH!!) Esclusa l’ultima cosa, che mi ha procurato un brivido lungo la schiena, le altre oggi fanno solo sorridere.

Perché è invecchiato male? Perché siamo nel XXIII secolo e ci sono ancora i dollari cartacei. Praticamente solo quelli. E un milione di dollari sono tanti soldi. L’inflazione e l’economia tutta si è fermata nel 1957. Venere è abitabile all’aria aperta. E Marte pure. Si vede che le sonde non erano ancora arrivate su questi pianeti. La politica è divisa in comunisti e capitalisti. Anche questa si è fermata al 1957. Le comunicazioni sono tutte anni ’50, nessuna novità. Ci sono schedari di carta e una pendola in infermeria. In compenso abbonda l’energia atomica.

E poi alcune ingenuità: l’asteroide senziente e con i superpoteri ci sta. Ma non può essere che sta solo per miliardi di anni e all’improvviso sappia comunicare con Crag. Il linguaggio, e l’intelligenza, ha bisogno di relazioni e questo masso non ne ha mai avute. Perché avrebbe dovuto essere intelligente e parlare come se nulla fosse con Crag? Queste finezze sono cose che ci poniamo ora, ma nel 1957 non sembravano molto importanti, immagino.

La cosa più fantascientifica di tutte: il politico corrotto cerca di convincere Crag a mettere in piedi un partito di centro. Il Mastella del XXIII secolo, il Casini dello Sistema Solare. Mi sono messo a ridere come un cretino sull’autobus. Il problema è che Crag non può dire di no. Fa finta di crederci, ma senza ridere. Ok, siamo decisamente nel futuro.

Lettura consigliata solo agli appassionati del genere e dell’autore.

Tag: , , , ,

5 Risposte to “[ebook] Il vagabondo dello spazio”

  1. puntomaupunto Says:

    Brown era un uomo dell’Età dell’Oro, sì che si preoccupava di come si spendessero i soldi… (attento al tag con il refuso e ai pieNi con lo smalto)

    Mi piace

  2. Coriolano Says:

    In effetti non è invecchiato bene, anzi quasi sorprende che ne abbiano fatto un e_book ma poi perché no? Come tuffo nella fantascienza vintage ci sta il riproporlo, quanto alle predizioni sballate o non previste o l’essere legati al proprio tempo, questo non sarà né il primo né l’ultimo caso in cui succede, anzi a volte certe predizioni per quanto esatte, dopo, possono apparire idiote sul momento. Secoli fa leggendo la fondazione di Asimov m’imbattei nei “libri elettronici” al posto dei libri normali, era molto tempo prima della rete, e giudicai la cosa stupida per il presente e per il futuro.
    A che diavolo serve un libro elettronico quando puoi averne uno di carta che non necessita di batterie?
    Adesso il concetto di libro elettronico, magari sotto forma di un tablet e tanti titoli disponibili, pare un idea geniale.
    Adesso.

    Mi piace

Il tuo comizio:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: