La divisione dei poteri

Da ilFattoQuotidiano:

Copyright: Agcom ordina la ‘rimozione’ di blog e forum contro ogni buon proposito
di Fulvio Sarzana

Segnalo due cose:

1) L’italiano dei procedimenti formali attuati dall’AGCOM. In confronto un testo di fisica quantistica in aramaico antico è comprensibile anche ai bambini di prima elementare.

2) L’efficacia dei procedimenti quando si tratta di agire su server esteri e gli appigli legali per la rimozione non sono condivisi (eufemismo): se volete rivivere l’emozione del test psicologico fatto alla visita dei tre giorni, seguite il link dell’articolo.

Se vi sembra strano che questo lavoro lo faccia un’agenzia governativa e non un magistrato – dopotutto violare una legge è un reato, no? – è solo perché siete fra i pochi privilegiati che hanno fatto educazione civica a scuola e si ricorda pure qualcosa.

Tag: , , , ,

4 Risposte to “La divisione dei poteri”

  1. puntomaupunto Says:

    beh, Agcom ha avuto semplicemente un subappalto senza nemmeno una vera legge, visto che il regolamento se lo sono scritti da soli.

    "Mi piace"

  2. Coriolano Says:

    Da quel poco che ho capito, e dai criteri utilizzati, mi pare che sia un efficace metodo di censura.
    Sinceri complimenti a chi ha ideato la cosa, in pratica tutti si è potenzialmente colpevoli, quindi a rischio oscuramento.
    Davvero non male, mi chiedo solo cosa succede se uno si salva il blog. Lo bannano come IP, gli impediscono di esportare i contenuti del vecchio blog, oppure sarà possibile e allora per sicurezza si dovrà cominciare a salvare il blog ad ogni post perché, chissà mai che un giorno non si venga cancellati?
    Non è la fine del mondo, ma di un’illusione si.

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: