Con l’accento su liberté

Parole che condivido (da ilPost):

Tu non sei Charlie
di Massimo Mantellini

e iniziative che non (da ZeusNews):

Da Alfano una stretta alla libertà del Web
Dopo i fatti di Parigi, il ministro dell’Interno vorrebbe introdurre la possibilità di bloccare i siti ritenuti pericolosi, senza passare dall’autorità giudiziaria.

Aggiornamento 13/01/2015:

Luca Sofri cerca di spiegarsi meglio:

Io sono Charlie, spiegato bene

Tag:


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: