Bolle di sapone

Come forse saprete, alcuni sindaci italiani hanno iniziato a trascrivere nel registro dell’anagrafe i matrimoni contratti all’estero fra persone dello stesso sesso. Da quello che ho capito, questa trascrizione non implica nessun vantaggio sostanziale per i coniugi, ma è una semplice presa d’atto della situazione da parte dello Stato: due persone si sono sposate all’estero. Punto.

Poiché un atto meramente formale è molto pericoloso in un paese omofobico come il nostro, perché poi uno inizia a farsi strane idee e potrebbe pensare di volere maggiori diritti, il nostro governo di destra ha pensato bene di combattere i mulini a vento a suon di bolle di sapone, dimenticandosi che fra qualche anno, quando tutti gli stati occidentali del primo mondo e molti del secondo e terzo consentiranno i matrimoni fra persone dello stesso sesso, saremo lo zimbello del pianeta. Già ora siamo messi bene, come vedete dalla cartina di Wikipedia segnalata qui sopra. Se continuiamo su questa linea ci sorpasserà anche il Vaticano; i segnali non mancano.

Ma torniamo alle bolle di sapone. Una è scoppiata oggi:

Nozze gay, il giudice archivia l’inchiesta: “La decisione di Pisapia non costituisce reato”
Il pm Letizia Mannella aveva già riconosciuto come la mancata attuazione della circolare Alfano che chiedeva di cancellare la trascrizione dei matrimoni contratti all’estero non costituisse abuso d’ufficio
di ORIANA LISO e EMILIO RANDACIO

Tag: , , ,

Il tuo comizio:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: