Vergogna!

Servizio di pubblica utilità: vergogniamoci noi al posto loro. Da Repubblica.it:


Boldrini e Delrio onorano il repubblichino: “Per il sacrificio offerto alla Patria”

Conferita una medaglia al fascista Paride Mori, ex ufficiale del Battaglione “Benito Mussolini” che combattè anche al fianco dei nazisti
di VALERIO VARESI

(via eDue)

Aggiornamento 17/03/2015:

Da ilFattoQuotidiano:

Foibe, medaglia al merito a fascista: “Governo la ritiri. Delrio deve spiegare”

Sottolineature e [??] miei:

[…] “Se [??] la commissione che ha vagliato centinaia di domande ha valutato erroneamente – cinguettava l’ex sindaco di Reggio Emilia, poi volato a Roma con il premier Matteo Renzi, a notizia sui giornali – il riconoscimento dovrà essere revocato” […]

[…] per Forza Italia un eventuale passo indietro “sarebbe da valutare, perché la vicenda va vista nella sua complessità [??]” […]

Tag: , , , , , , ,

2 Risposte to “Vergogna!”

  1. francescodicastri Says:

    http://www.repubblica.it/politica/2015/03/15/news/boldrini_paride_mori-109560875/
    Alcune precisazioni. Intanto l’articolo che linko. Poi.
    Mori non era fascista. Era un soldato, e come tale viene ricordato. Ma forse hai ragione tu, bisognava ammazzarli tutti, quelli che avevano intonato “Faccetta nera”… Ooops, erano il 90 % degli Italiani? Vabbè, nelle foibe sarà avanzato del posto…
    Prima di parlare (o scrivere), pensate. Le verità storiche esistono solo negli occhi di chi le legge.
    Esempio, la grande e decantata democrazia di Atene (antica). Le donne non avevano diritto al voto; Pericle inventò l’ostracismo di cui però lui stesso non fu mai vittima. Vista con altri occhi sembrerebbe una repubblica ceauseschiana (se pò dì?), più che un esempio di virtù…

    Mi piace

  2. ilcomizietto Says:

    @francescodicastri
    Siamo lieti nell’apprendere che la Boldrini non ha avuto un ruolo attivo nella premiazione. Nonostante questo, il partecipare alla premiazione ha una valenza politica. Negativa.

    Per quanto riguarda i fatti storici vorrei ricordare che la Resistenza non fu un fatto politico interno, fra fascisti e anti-fascisti. Fu una guerra di liberazione dall’invasore nazista. È una verità storica che si tende a nascondere, preferendo la visione della guerra civile interna. Ma è falsa. (Ho avuto la fortuna di avere avuto come amico Alberto Berti, una persona che ha vissuto da protagonista quegli anni e ha continuato la ricerca storica di quel periodo negli anni successivi.) Quindi, con tutto l’amore e il rispetto che posso avere per la persona di Paride Mori, mi dispiace ma lui fu dalla parte sbagliata, assolutamente incompatibile con la forma di Stato e di convivenza che ci siamo dati nel 1948 (la Costituzione) e usiamo ancora oggi. La Presidente della Camera ha perso un’occasione per ricordarlo. Altri hanno avuto la colpa di conferirgli la medaglia.

    Per quanto riguarda le foibe e le ritorsioni dei partigiani nei confronti dei fascisti, è vero, ci sono state anche queste pagine orribili nella nostra storia. Se vuoi ti posso anche raccontare dei nazisti che aiutarono qualcuno a scappare o a sopravvivere qualche giorno in più nell’inferno della guerra. Sono fatti locali, che dipendono dalle persone, ma che non cambiano il giudizio storico e politico del periodo. Il fascismo è stato il più grande abbaglio che la nostra società ha preso nel secolo scorso e dalla quale è riuscita a liberarsi ad altissimo prezzo. Dimenticarsene fonda le basi per ricaderci. Siamo sulla buona strada.

    Mi piace

Il tuo comizio:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: