Archive for agosto 2015

[film] Mission: Impossible – Rogue nation

lunedì 31 agosto 2015

Titolo: Mission: Impossible – Rogue Nation
Regia: Christopher McQuarrie
Soggetto: Drew Pearce, Christopher McQuarrie, Bruce Geller
Sceneggiatura: Christopher McQuarrie
Effetti speciali: Jason McCameron
Altro: Paese di produzione: USA e Cina, durata: 131 minuti, anno: 2015, direzione del doppiaggio: Carlo Cosolo.

Attori:
Tom Cruise: Ethan Hunt
Jeremy Renner: William Brandt
Simon Pegg: Benji Dunn
Rebecca Ferguson: Ilsa Faust

(Fonte dati: Wikipedia)

Voto: 6/10

Il voto, in questo caso, va contestualizzato. Il film va classificato come “americanata” tutta azione ed effetti speciali. Se non piace il genere, è consigliabile fare altro. In quanto americanata tiene, ma il canovaccio non è proprio originalissimo: è uguale a quello degli 007. Organizzazione internazionale potentissima e cattivissima (Spektre – il Sindacato), i buoni che in questo caso sono USA e non UK, la gnocca di turno (bondgirl – Ilsa Faust – Rebecca Ferguson) che aiuta il protagonista (007 – Ethan Hunt – Tom Cruise) e gadget fantatecnologici come se piovesse. (Il mio gadget preferito è la stampante in 3D che in meno di 10 secondi sforna una maschera perfetta in silicone.) A differenza di 007 l’accoppiamento finale Hunt – Faust è solo una possibilità futura e non una certezza.

Unici difetti riscontrati, probabilmente causati da una non perfetta traduzione dei dialoghi, sono un paio di scene in cui ho esclamato “Eh?”.

L’assurdità di piazzare informazioni segretissime del MI6 in una centrale elettrica nel deserto marocchino invece fan parte del genere americanata.

Non mi resta che augurarvi buona visione.

[film] Ex Machina

mercoledì 19 agosto 2015

Titolo: Ex Machina
Regia, soggetto e sceneggiatura: Alex Garland
Fotografia: Rob Hardy
Scenografia: Mark Digby
Altro: Paese di produzione: Regno Unito; anno: 2015; 108 min.; genere: fantascienza; direzione del doppiaggio: Carlo Cosolo

Attori:
Domhnall Gleeson: Caleb Smith
Alicia Vikander: Ava
Oscar Isaac: Nathan Bateman

(Dati da Wikipedia e per il doppiaggio Antonio Genna)

Voto: 6/10

L’originalità non è il punto forte del film. Si prendono i temi cari a Mary Shelley in Frankenstein, o il moderno Prometeo e li si mescola con quelli del film più recente Lei.

Un genio assoluto e solitario (Nathan Bateman) crea la vita sotto forma di robot dotato di intelligenza artificiale. Robot con sembianze femminili, ovviamente, e se pensate a sesso e sentimenti fra uomo e IA la risposta è sì, si parla anche di quello. Bateman chiama nella sua fortezza solitaria sperduta fra le montagne di non si sa dove (il film è stato girato in parte in Norvegia) un bravo (Caleb Smith) ma anonimo programmatore dipendente della sua azienda per testare questa nuova IA. Succederanno cose.

Qui è da ammirare la scenografia e la fotografia, ma la storia scorre prevedibile per due terzi della proiezione. Gli ambienti chiusi e claustrofobici da bunker contrastano con la posizione da favola dell’edificio, immerso nel verde delle montagne. Tutto molto bello.

Decisamente più fortunato il finale, che riscatta la poca originalità del tema.

Il film è girato bene, curato, la sceneggiatura è semplice ma efficace; ottimi gli effetti speciali.

Buona visione.

Wi-Fi gratis, il prodotto sei tu

sabato 15 agosto 2015

Pare che Poste Italiane ci voglia regalare il wi-fi nei suoi uffici aperti al pubblcio. Mantellini ne parla su ilPost e io sottoscrivo tutto:

Il wi-fi gratuito non ci salverà
di M. Mantellini

L’unico punto che non ha sottolineato abbastanza, secondo me, è questo:

In cambio Poste italiane riceverà il nostro numero di cellulare che sarà libera di utilizzare come crede.

[film] Terminator Genisys

lunedì 10 agosto 2015

Titolo: Terminator Genisys
Regista: Alan Taylor
Sceneggiatura: Laeta Kalogridis, Patrick Lussier
Altro: genere fantascienza; USA; 2015; durata: 126 minuti; effetti speciali: Mark Hawker; direzione del doppiaggio: Fabrizio Pucci.

Attori principali:
Arnold Schwarzenegger: T-800 “Guardiano”
Emilia Clarke: Sarah Connor
Jai Courtney: Kyle Reese
Jason Clarke: John Connor/T-3000

(Fonte dati Wikipedia e Antonio Genna per il doppiaggio.)

Voto: 5

Come riscaldare la minestra per la quinta volta senza riuscire a trovare nulla da dire. Già i viaggi temporali non sono alla portata di tutti, per chi ha visto i precedenti (o solo i primi due) qui il caos regna sovrano; aver cambiato tutti gli attori tenendo fisso Schwarzenegger ha peggiorato la situazione. Effettoni speciali e spara tutto sono le uniche cose fa vedere. L’aria condizionata del cinema a parte.

Il 5 lo do perché Marco Calamari una riflessione interessante l’ha trovata, anche se con qualche dubbio di contorno. Lascio a lui la parola su Punto Informatico:

Cassandra Crossing/ L’informatica secondo Terminator
di M. Calamari – Skynet, ovvero tutti online appassionatamente, verso l’estinzione del genere umano. Terminator dispensa profezie o veicola propaganda?

[poesia] L’anello spezzato

domenica 9 agosto 2015

Penso che sia giunta l’ora della pubblicazione di questa mia poesia del 2013:

L’anello hai spezzato,
nel pozzo tetro è stato gettato.
La paura l’ha perso.
Guardo giù nel fondo nero,
ho freddo,
nudo e indifeso,
in balìa delle acque oscure.

Non posso restare qui,
in questa tua assenza.
Fuori è già primavera.

A cosa serve? /3

mercoledì 5 agosto 2015

Periodicamente ritorno sul tema.

Questa volta per segnalarvi un bellissimo post di Smeriglia:

A COSA SERVE L’ASTRONOMIA?

sul suo blog In coma è meglio.

Fuffa 3D

lunedì 3 agosto 2015

Io l’ho sempre sostenuto. Ora lo dice anche il mercato (da ilPost):

La “rivoluzione” delle stampanti 3D per il momento non si vede
Le aziende che le producono non sono messe bene e col passare degli anni non si capisce perché una persona normale dovrebbe usarle

Discarica abusiva

sabato 1 agosto 2015

Via Bonfadini angolo via dei Pestegalli, Milano; c’è un edificio abbandonato. Nei pochi metri di terreno fra questo edificio e la strada c’è una discarica abusiva permanete. A pochi metri da questa discarica c’è un impianto dell’AMSA per i rifiuti.

La cosa curiosa è che l’AMSA pulisce regolarmente questa discarica e altrettanto regolarmente questa discarica viene ricreata. Anche un capiente cassonetto non impedisce il riformarsi dello schifo.

Nei pressi di questo incrocio ho visto di tutto: elettrodomestici, amianto, rifiuti casalinghi, pneumatici, finestre, mobili, vetri e qualsiasi cosa vi venga in mente.

Mi chiedo: ma qui non converrebbe appostarsi ben nascosti e aspettare? Intendo la Polizia Municipale, ovviamente.