[manga] La Divina Commedia – Inferno (Go Nagai)

Autore: Go Nagai
Titolo: La Divina Commedia – Inferno
Editore: Dynamic Planning
Altro: prezzo: 8,50 €, ISBN: 9788866348856, genere: manga, traduzione: Giovanni Lapis

Voto: 4/10

Ecco, non so, forse le mie aspettative erano troppo alte. Forse, pur nella mia abissale ignoranza, conosco troppo bene l’opera di Dante e ne ammiro la sua poesia. Forse l’obiettivo dell’opera è un altro che mi sfugge. Forse il passaggio Dante (italiano del ‘300) -> Go Nagai (prosa in giapponese contemporaneo) -> Traduzione in italiano ha completamente distrutto la bellezza e il senso originario dell’opera dantesca. Non so che dirvi. Il giudizio è negativo. La trasposizione di Nagai è venuta male, malissimo. Non prende. Anche i disegni, dopo che uno ha visto quelli di Doré, non rendono l’idea dell’ambiente e del tema.

Penso che lo porterò al prossimo raduno di Giramenti.

Tag: , , , , ,

3 Risposte to “[manga] La Divina Commedia – Inferno (Go Nagai)”

  1. Daniele Says:

    Go Nagai è sempre stato uno che disegna un po’ con i piedi.
    E gli alluci rotti.
    Eppure, mi sa che questo fumetto è il lavoro che ha disegnato meglio, con più cura – anche se non ho letto tutto ciò che ha fatto: alcune cose esigono vendetta ancora oggi, ma tra i suoi lavori che mi sono capitati sotto mano, questo ha la resa grafica migliore.
    Varrà più come omaggio (a Doré o a Dante) o come parodia? :P

    Mi piace

    • ilcomizietto Says:

      Go Nagai lo conosco solo per il cartone animato Goldrake, non credo di aver mai letto un suo manga. Qui, più che il disegno, manca quel quid che evochi la potenza narrativa e allegorica dell’opera. Non credo sia solo colpa di un processo di semplificazione. Ci sono passaggi che non hanno senso: mischiare le vicende personali di Dante, l’esilio, con la narrazione del primo canto non vuol dire nulla. È una cosa che puoi accennare nelle note di esegesi, non nella narrazione.

      Mi piace

      • Daniele Says:

        Ho visto altri autori di fumetti – soprattutto giapponesi – avere dei problemi nello sviluppare un’idea nel modo giusto. Come se avessero talento sufficiente a ottenere un’intuizione valida, ma non abbastanza da portarla in una direzione più efficace. E finisce che, spesso, il fumetto sembri preda di emozioni violente, come se fosse la storia di un adolescente.

        Forse è mancanza di metodo o di riflessione: i tempi di produzione di un fumetto, in Giappone, sono frenetici e folli e questo danneggia, spesso, la resa finale.
        Non so se sia il caso della Commedia in salsa nagaiana, però…

        Mi piace

Il tuo comizio:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: