[libro] Un luogo senza tempo

Autrice: Doris Lessing
Titolo: Un luogo senza tempo (The Making of the Representative for Planet 8)
Editore: Fanucci
Altro: ISBN: 9788834714430; 17,00€; p.203, genere: fantascienza; I ed. originale: 1982; I ed. italiana 2008; traduzione di Annalisa Di Liddo; Introduzione di Oriana Palusci; postfazione di Doris Lessing

Voto: 7/10

Quarto capitolo della saga Canopus In Argos, qui siamo nel Pianeta 8, dove Canopus guida e amministra una popolazione abituata a un clima tropicale. Improvvisamente, per eventi astrali avversi, le cose cambiano e Canopus, pur con tutta la sua scienza, non può fare nulla per salvare questo popolo. Il Pianeta 8 si troverà alle prese con una repentina glaciazione. Canopus darà indicazioni per resistere il più a lungo possibile. In questo cammino della sopravvivenza la popolazione rimette in discussione tutta la sua organizzazione sociale e il suo sapere. Mette anche in discussione il dominio di Canopus: perché non ci salvate? Perché ci dite di resistere alla glaciazione? E poi: se siamo ciò che facciamo, adesso, immersi nel ghiaccio, non facciamo più nulla di ciò che facevamo prima. Ora chi siamo? Cosa c’è dopo la morte? Cosa sa Canopus che il Pianeta 8 non sa?

Come negli altri romanzi di Canopus, quello che noi chiamiamo anima e pensiero, pensiero sociale e personale, per la Lessing è anche materia, sostanza, ha le sue leggi, nonostante siano vaghe, indefinite e sfuggenti. Canopus sembra conoscerle e, in qualche modo, dominarle. Gli abitanti del Pianeta 8 impareranno a vedere questa nuova materia.

Anche questo, come gli altri, non è un romanzo facile. La scrittura dà veramente la sensazione di essere in un mondo senza tempo, anche se i riferimenti temporali ci sono. È un resoconto e quindi a tratti decisamente noioso. Ma le riflessioni che induce sono interessanti.

Nella postfazione la Lessing mette in collegamento i grandi mutamenti di pensiero dell’umanità, cercando dei punti comuni nelle varie evoluzioni, con gli ultimi due romanzi della serie.

Buona lettura.

Tag: , , , , ,


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: