[libro] Fiori per Algernon

Autore: Daniel Keyes
Titolo: Fiori per Algernon (Flowers for Algernon)
Editore: TEA
Altro: ISBN: 9788850241910; 11,00€; 314 pp; genere: fantascienza; I ed. orig 1966; questa ed: 2015; traduzione di Bruno Oddera

Voto: 8/10

Tanti anni fa, quando ero giovane e iniziavo a interessarmi di fantascienza, facevo largo uso della biblioteca comunale. I libri sono a vista e si possono consultare prima di prenderli. Uno sguardo alla copertina, una lettura veloce di qualche pagina a caso, l’umore del momento e la scelta era fatta.

Qualche mese fa mi ritornò in mente un racconto. Ricordavo che era in una antologia, ma non ricordavo quale. Non ricordavo né l’autore né il titolo del racconto. Ricordavo solo che era un diario in prima persona, che il protagonista era un ritardato mentale e che quindi il diario iniziava tutto sgrammaticato. Poi a quest’uomo veniva fatta un’operazione al cervello e piano piano diventava intelligente e la sua scrittura migliorava. Eccetera eccetera.

Sapevo a chi chiedere per trovare titolo e autore del racconto, ma ai primi di febbraio mi sono trovato alla libreria Feltrinelli in Duomo, a Milano, davanti allo scaffale dei libri di fantascienza. I fiori per Algernon, vedo. Un titolo mai sentito prima. Leggo la prima pagina. Sorpresa! Era il racconto che mi tormentava da mesi!

Poi, con l’aiuto di Wikipedia, ho scoperto alcune cose. Il racconto è del 1959. Visto l’enorme successo, l’autore ne ha fatto un romanzo nel 1966. Nel 1967 il racconto finisce nella più celebre delle antologie di fantascienza, Le meraviglie del possibile. (Antologia che consiglio caldamente.) Il caso me l’ha riportato alla memoria e ora nella biblioteca, assieme all’antologia di allora.

Keyes è stato uno psicologo e ha lavorato con i ritardati mentali. La scrittura, specie all’inizio, quando è tutta sgrammaticata, è impegnativa, ma di grande impatto emotivo. L’evoluzione del personaggio e l’epilogo di questo esperimento è un vero pugno allo stomaco. Che cosa si prova a diventare intelligenti dopo una vita da idioti? Come cambiano le relazioni personali? Come evolve invece la parte emotiva e affettiva? L’intelligenza ci definisce completamente? Queste e altre domande vi accompagneranno in questo avvincente romanzo.

Buona lettura!

Tag: , , , ,

4 Risposte to “[libro] Fiori per Algernon”

  1. eDue Says:

    Me ne parlò entusiasticamente una conoscente e lo cercai per anni sentendomi dire sempre che era terminato e non più ristampato.
    Adesso apprendo che nel 2005 Nord l’ha persino ri-tradotto.
    Ha ragione Bovarone ;)

    Liked by 1 persona

  2. blunzer Says:

    Se posso chiederti, visto che li hai letti entrambi: hai preferito il libro o il racconto? Io ho letto solo quest’ultimo e l’ho trovato perfetto, ma ovviamente mi manca il confronto. Grazie!

    Mi piace

    • ilcomizietto Says:

      La mia memoria di lombrico mi impedisce di farti un confronto ragionato. La mia lettura del racconto è di 30 anni fa, circa. Se ti piace la del fs, leggere l’antologia e il romanzo è come farsi una cultura di base. Del racconto ricordo il ritmo serrato e una discreta ansia, meno presente nel romanzo. Non riesco a essere più preciso, ora.

      Mi piace

      • blunzer Says:

        Grazie per le informazioni! Trovo che il racconto, più che foriero di ansia, sia struggente; il ritmo è in effetti incalzante, soprattutto perché, venendo a conoscenza dei fatti solo attraverso il diario del protagonista, dobbiamo colmare i vuoti.
        L’ho scoperto proprio ne Le meraviglie del possibile, che è stata una delle prime antologie di fantascienza che ho letto (avrò avuto 12 anni, quindi una trentina di anni fa anche per me) e che nel corso della mia vita ho riletto più volte.

        Mi piace

Il tuo comizio:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: