Gutenbergh e il cambio dei DNS

Come forse alcuni di voi sanno, il sito del progetto Gutenberg è caduto sotto le maglie della magistratura:

Sequestro del sito gutenberg.org: una svista? Si spera sia rapidamente corretta
di Wikimedia Italia

Oscurato il “Progetto Gutenberg”: ecco i danni della crociata sul copyright
di Andrea Monti su Infosec

Sapete anche che la magistratura (lo Stato italiano in generale) per oscurare i siti adotta spesso la tecnica della modifica dei DNS, quei server che traducono http://www.censurato.ciao in un qualcosa digeribile da un computer, ovvero numeri. Se il sito http://www.censurato.ciao non punta più al numero giusto, l’utente non accede alla risorsa. I DNS sono dati d’ufficio attraverso le connessioni che ci forniscono i provider. Questi DNS sono italiani e quindi sottostanno alle leggi italiane.

La buona notizia è che questi server si possono cambiare così da poter vedere ancora il sito del progetto Gutenberg e tutti gli altri censurati a vario titolo (e sì, potete anche finire su siti di vendita truffaldini).

Di solito questi DNS sono più veloci e sicuri. Io ne conosco 3:
8.8.8.8 (google)
208.67.222.123 (open DNS)
1.1.1.1 (cloudflares)

Sui siti indicati troverete le guide per cambiare questo parametro di utilizzo della rete.

Aggiornamento 10/06/2020:
DNS e oscuramento for dummies
di Maurizio Codogno

Tag: ,

Una Risposta to “Gutenbergh e il cambio dei DNS”

  1. DG Says:

    posso aggiungere anche https://www.opennic.org giusto per non mettersi nelle mani di google o (anche peggio) di cloudflare. per quanto, in realtà, ormai si sia inevitabilmente nelle mani di entrambi.

    "Mi piace"

Il tuo comizio:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: