Perseverance

Il 18 febbraio scorso è atterrata su Marte Perseverance, il nuovo robot targato NASA che esplorerà il pianeta rosso. Come sempre ci sono stati quelli che hanno detto che sono soldi buttati via. E quindi mi sono fatto un paio di conti, così, a spanne.
Il programma Mars2020 è costato circa 2,8 miliardi di USD spalmati in 10 anni. Facciamo 3 miliardi, cifra tonda. 300 milioni di dollari l’anno che danno da mangiare, a occhio, a circa 1000 persone. Tanto? Poco? Non so.
Vediamo quanto spendono gli USA per distruggere il pianeta e altri esseri umani. Spese militari USA del 2019: 732 miliardi di USD, il 3,4% del PIL del paese. Calcoliamo 732/0,3 e viene fuori 2440. Siamo generosi e facciamo 2400. Come stima di massima possiamo dire che gli USA spendono 2400 volte in cose militari rispetto a quanto spendono per la ricerca spaziale su Marte. La spesa militare di un giorno e mezzo è maggiore di quello che spendono in 10 anni per andare su Marte.

Senza contare che la ricerca della NASA è ricerca pubblica e quindi i risultati sono a disposizione di tutti. La tecnologia coinvolta la useremo presto per i nostri usi quotidiani.

Io però sento troppo spesso che la ricerca di base è troppo costosa e troppo poco che le spese militari si dovrebbero ridurre drasticamente.

Detto questo, abbiamo avuto in tempo reale (11 minuti circa di ritardo per la distanza) la conferma dell’atterraggio su Marte e quattro foto straordinarie. Da 202 milioni di km di distanza. Se a voi questa cosa non appare incredibile, non so. Cos’altro può stupirvi?

(Quanto sia difficile arrivare su Marte lo si vede da quanti tentativi sono andati falliti. Qui.)

Tag: , , , , ,

Una Risposta to “Perseverance”

  1. DG Says:

    chi critica queste cose, generalmente, lo fa per partito preso. il “quanti poveri potremmo aiutare con questi soldi” è solo un modo per trovare una scusa alla critica.

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: