Posts Tagged ‘dio’

La fine del mondo è vicina /30

mercoledì 27 agosto 2014

No, sinceramente. Ho paura.

1) Dal Corsera:
Raccogliere le olive di Sting costa 262 euro. «È terapeutico»
Il cantante propone ai visitatori una giornata nella sua tenuta Il Palagio sulle colline toscane

Anche pulire casa mia è terapeutico. Io dopo mi sento sempre meglio. Prezzi modici. Vi costerà solo 10 €/h.

2) Dal Corsera:
Bambina di 9 anni con mitraglietta uccide l’istruttore al poligono di tiro
L’incidente in un tiro a segno in Arizona. La ragazzina non ha controllato il rinculo dell’arma e un colpo ha centrato accidentalmente il suo insegnante.

Il premio Darwin Award ha regole stringenti. Non so se può essere ammesso questo caso, ormai diventato abbastanza frequente. Però l’istruttore di sicuro appoggia la filosofia del premio. Ha dato il buon esempio.

3) Da ReteNews24:
Lecca-lecca al sapore di Papa Francesco: negozio napoletano usa il Pontefice per vendere i dolci.
“La preghiera è inclusa”

Le bestemmie no. Comunque questa è la prova definitiva che Dio non esiste. E se esiste, non è interessato a noi. Il Diluvio Universale dovremmo farcelo da soli, a suon di CO2. Vado ad accendere la caldaia.

Domande esistenziali /6

mercoledì 13 marzo 2013

[Sabato mattina, appena alzata, Lacomizietta aveva tanta voglia di leggere. Arrivata in sala vede la Divina Commedia in giro e decide che deve leggere il canto I dell’Inferno. Lo legge. Lo legge bene, tranne le ultime terzine. L’ultima volta che le ho letto il canto deve essere stato qualche mese fa, forse questa estate. Poi lo vuole copiare. No, lo vuole scrivere senza copiare. Vuole scrivere il primo canto a memoria. Per fortuna si ferma alla prima terzina, che è ora di fare colazione. A tavola:]

Papi, a proposito, tu perché non credi in Dio? In cosa credi esattamente?

La fine del mondo è vicina /7

domenica 20 gennaio 2013

Dell’esistenza dei cattivi sappiamo dalla notte dei tempi, da Caino in poi. Che i cattivi, spesso, non siano persone particolarmente argute, sappiamo anche questo. (Caino che vuol fare fesso Dio… Si può essere più idioti?)

Ma ai tempi di Adamo ed Eva non c’era ancora Facebook. Dio si è distratto, l’uomo ha creato FB e i cattivi non vogliono farsi mancare nulla:

L’uomo fa in tempo anche a lasciare un epitaffio sul web
Usa: rapisce una donna e la stupra e aggiorna il profilo Facebook : poi la polizia lo uccide
Eric L. Ramsey commette una serie di reati ma pur inseguito dagli agenti non rinuncia a connettersi al social network

Dio! Era solo una mela! Siamo già in una valle di lacrime, come abbiamo peggiorato la nostra situazione meritandoci Facebook?

Aggiornamento:

Chiedo venia! La fretta mi ha fatto dimenticare l’altro pezzo, sempre sul Corriere:

Una fidanzata (virtuale) su Facebook
La brasiliana Namoro crea falsi profili a pagamento per single utilizzando i dati e le foto di ragazze reali

Dio non esiste

lunedì 12 gennaio 2009

Interessante:

Campagna bus

[…]
«La cattiva notizia è che Dio non esiste. Quella buona, è che non ne hai bisogno». Il messaggio scelto dall’UAAR è stato ideato in Italia: è un messaggio che vuole invitare a riflettere, con l’aggiunta di un pizzico di fiducia e ottimismo in chiave umanista. Un messaggio che vuole evidenziare la praticabilità di un’etica senza dogmi, in un Paese dove da ogni parte si avverte la pervasività della presenza cattolica.
[…]

————-

A me quelli dell’UAAR stanno simpatici, e se questa campagna porterà a riflettere qualcuno sul tema avrà certamente raggiunto lo scopo, però… ho come l’impressione che il problema non sia Dio. Io avrei lanciato una campagna del tipo:
“Me l’ha detto Dio.”
“Ma ne sei proprio sicuro? Pensaci prima di fare stupidaggini!”

ilcomiziante

Aggiornamento 13/01/09: La cattiva notizia per l’UAAR dove si esprime meglio quello che volevo dire poco sopra.

Aggiornamento 16/01/09:
Luca Volonté: la campagna atei sui bus è pubblicità ingannevole.

Ateo-bus, la rivolta degli autisti
“No alla scritta, obiezione di guida”

Bloccati gli ateibus genovesi: vietato dire che Dio non esiste

Powered by ScribeFire.