Posts Tagged ‘disservizi’

Idiosincrasie /13

venerdì 28 febbraio 2014

I portali web delle compagnie telefoniche sono orribili.

Ma a pensarci bene è orribile il modo in cui le compagnie telefoniche trattano i propri clienti.

Per la cronaca: ad oggi ho avuto a che fare con cinque compagnie telefoniche. Ho accumulato un patrimonio aneddotico negativo notevole. L’ultimo aneddoto lo scriverò allo IAP.

Fastweb parte seconda (e spero ultima)

mercoledì 8 ottobre 2008

Dopo solo 5 mesi di attesa il mio numero Telecomitalia è diventato Fastweb. La causa di questi tempi biblici non è, come pensavo, l’aver passato l’utenza da mia moglie a me o all’avere avuto il CPS. Da quello che si è lasciato sfuggire l’operatore Fastweb che ha seguito il mio caso, il numero Telecomitalia risultava installato in un altra via rispetto a quella reale. Risultato: è stato necessario l’intervento umano per correggere l’errore nel data base e riavviare la procedura “automatica” di trasferimento.

Di questi errori (o analoghi), dove è necessario l’intervento umano, ce ne sono molti (altra fonte Fastweb), ma in percentuale bassa rispetto alle nuove utenze Fastweb. Poiché Fastweb non ha interesse ad investire per rendere celere la risoluzione di questi problemi, il risultato è che lo sfortunato utente si trova impigliato per mesi in questi incubi telematici.

La buona notizia è che, diversamente da Telecomitalia, dove si è sempre trattati come dei rompiscatole, mi è stato riconosciuto un danno economico di 100 euro (che ritengo adeguato).

Tutto è bene ciò che finisce bene, ma ora ho un po’ di paura a cambiare operatore telefonico del cellulare. Già qualche anno fa provai a cambiarlo tentando di mantenere il numero, ma dovetti desistere. Non vorrei ripassare altri 5 mesi di disservizi telefonici.

ilcomiziante

Powered by ScribeFire.

Fastweb

mercoledì 16 luglio 2008

Come già annunciato il sottoscritto è passato da un operatore di telefonia spione (Telecomitalia=TI), ad un operatore che finanzia un evasore fiscale (Fastweb=FW).

Tecnicamente FW è perfetta: si compilano i moduli via web, si spediscono per posta i moduli e dopo pochi giorni telefoni e navighi felice. (Sì, lo so, altri non sono stati così fortunati.)

Ma se vi venisse in mente di tenervi il vecchio numero (number portabilty=NP) e di passare *contemporaneamente* l’utenza da vostra moglie (TI) a vostro marito (FW), con magari un Carrier Preselec (CPS) su altro operatore attivo, be’ NON LO FATE!! Fate una cosa alla volta.

Cronistoria (per me, per tenere traccia degli eventi):

22/04/08 richiesta via web del passaggio TI -> FW, richiesta della NP.
23/04/08 spedisco la raccomandata con i moduli di adesione con richiesta della NP.
24/04/08 raccomandata arrivata (miracolo delle poste).
07/05/08 allacciamento linea FW. Il tecnico mi dà un numero nuovo. Quando gli dico che ho chiesto la NP, si informa, mi dà ragione, segnala la cosa nel suo rapporto di intervento. Intanto io ho due linee telefoniche, due telefoni, due contratti aperti. Non mi preoccupo: sulla linea TI ho il CPS con un altro operatore che sarà disattivato a fine maggio. Penso sia normale questo tempo di attesa.
27/05/08 chiedo lumi su cosa sia successo alla mia NP. E’ ferma, ma non si sa perché. L’operatrice mi consiglia di reinviare la richiesta via fax. Nel frattempo l’altro opertore in CPS ha lasciato libera la linea di TI.
27/05/08 spedisco il fax per rinfrescare la memoria al Servizio Clienti.
04/06/08 (?) ricevo una telefonata da FW. Gli manca il CF di mia moglie, l’intestataria della linea TI.
17/06/08 mi confermano via mail che hanno capito: mi porteranno il numero di TI sul loro contratto.
11/07/08 (?) Telefono al servizio clienti. “Eggià, c’è la pratica ma è ferma. Non so dirle altro.” “E il mio disagio chi lo paga?” “Quando avverrà il passaggio valuteremo quanto risarcirla per il disturbo.” “Eh! Speriamo!”

oggi: ancora nulla.

Ilcomiziante