Posts Tagged ‘giornalismo spazzatura’

Il candidato trovi il nesso

mercoledì 26 ottobre 2016

Ieri leggevo su Repubblica:

Triangolo delle Bermude, nuova ipotesi per l’enigma: ‘bombe d’aria’ causate da nubi
Nuova teoria sul triangolo del Diavolo dove sono scomparsi più di 70 aerei e centinaia di navi. Due ricercatori incolpano le “nuvole esagonali”
di GIACOMO TALIGNANI

Dove dentro l’articolo possiamo leggere:

In realtà, come sostenuto dalla Guardia costiera degli Stati Uniti, il numero di incidenti aeronavali avvenuto nel triangolo rientra nella media rispetto ad altre zone del mondo.

Quindi non esiste un mistero da svelare, ma si fa l’articolo sul mistero svelato. Dopo il tessuto non tessuto e l’acqua che elimina l’acqua, un mistero non mistero. Bene.

Poi oggi leggevo su Pagina99:

La crisi senza fine dei giornali italiani
Le vendite in edicola si sono dimezzate rispetto a 20 anni fa. Gli spot vanno in gran parte alla tv. Che fare? All’estero guadagnano soldi con il il web e vendendo dati. Mentre in Italia…
di Lelio Simi

E niente, il nesso fra le due notizie trovatelo voi.

E allora fai la doccia con la minerale!

venerdì 20 marzo 2015

Dal Corsera:

L’acqua del rubinetto? Ci costapiù della minerale in bottiglia
La bolletta dell’acqua è aumentata talmente tanto fino a costare più dell’acqua minerale. Secondo l’Istat la spesa media per l’acqua nelle abitazioni è a 21,18 euro al mese. Per la minerale ne spendiamo 11,42 euro
di Redazione Economia

Alla redazione viene un sospetto:

Certo i due dati, bisogna sottolinearlo, non sono esattamente comparabili

ma poi no, il ragionamento fatica a decollare:

visto che da un lato, l’acqua nelle abitazioni ha molteplici usi e dall’altro lato gli italiani, pur di risparmiare, hanno ridotto negli ultimi anni la spesa per l’acquisto di minerale.

Comunque l’articolo è servito a qualcosa. Per cinque minuti ho pensato di sapere tanta economia (e matematica) quanta John Nash.

Anch’io

domenica 17 agosto 2014

Nel periodo estivo sappiamo che si inizia a scavare. Repubblica.it è sempre in prima linea con la pala.

Iniziò in primavera e se non ricordo male lo ha riproposto non tanti giorni fa:
Un’altra bellezza è possibile: quando le donne non si depilano

Oggi l’affondo:
Smagliature delle donne, segni di bellezza: amatevi così

Fermo restando che ogni essere umano ha diritto di sentirsi bello con quello che ha e ha diritto di proporsi al mondo come vuole, do una mano a eDue per la sua rubrica Ü:

1) Ho scoperto di essere glabro. Cioè le mie gambe praticamente sono perfettamente depilate, senza fare la ceretta.

2) A parità di condizioni, una donna depilata avrà nel mio immaginario un punteggio più alto. Comunque le sue gambe non possono essere più pelose delle mie, che diamine!

3) Devo assolutamente vincere la mia naturale pigrizia e fare un sito di uomini che si sentono belli sovrappeso, con i loro bei maniglioni dell’ammore. Poi lo segnalo a Repubblica.it.

4) Se a parità di condizioni una donna preferisce addominali ben scolpiti alla mia pancetta di che cosa la potrò accusare? Plagiata dalla pubblicità, dal maschilismo o dal femminismo?

Aggiornamento 18/08/2014:

L’avevo rimosso: anche gli uomini si depilano.

Aggiornamento 27/08/2014:

Ma poteva mancare il servizio sulle donne al naturale?

Così siamo noi, donne vere

Fra poco dovrebbe arrivare anche quello sugli uomini al naturale, con pancetta e calzino di spugna bianco. Aspettiamo pazienti.

La ceretta di Sandro

venerdì 3 gennaio 2014

Il colonnino morboso di Repubblica mi affascina, lo confesso. Il mio è anche un interesse scientifico, per così dire. Nella cultura giornalismo (?) fin dove si può spingere l’assenza di ogni qualsivoglia logica informativa e/o ludica? Penso di aver trovato uno dei limiti inferiori, ma sono certo che repubblica.it non mi deluderà nel trovare nuovi limiti estremi:

Calciatori a prova di ceretta, Sandro ”The Beast” accetta e non piange