Posts Tagged ‘manifestazioni’

La piazza

giovedì 17 Mag 2012

Interessante:

Come riscrivere l’antico format della piazza
di Francesco Costa

(Via disagiati)

Dove si riflette su modi nuovi per farsi vedere.

Lettera aperta a Cossiga

giovedì 13 novembre 2008

In risposta a questa lettera:

[Repubblica.it] Lettera aperta dell’ex presidente della Repubblica alle forze dell’ordine
“Sbagliate le cariche adesso, bisogna aspettare che sparino a qualcuno”

I consigli di Cossiga alla Polizia
“Prima una vittima, poi mano dura”

Fini frena: “Chi usa le cinte è solo una minoranza rumorosa”
Alemanno: “La Gelmini si è mossa male, senza partecipazione”

——————————–

Egregio Presidente,

La ringrazio per la sua esternazione. Da oggi, noi che protestiamo contro la distruzione Tremonti-Gelmini avremo la certezza che ogni incidente con la Polizia nelle nostre manifestazioni sarà programmato a tavolino da chi ci vuole delegittimare.

Io Le posso testimoniare, dal mio piccolo punto di vista, che la maggior parte dei manifestanti è come me, pacifista e non violenta. Volesse il cielo che la percentuale di chi non rispetta la Legge fra i nostri rappresentanti in Parlamento fosse uguale a quella di chi non la rispetta fra i manifestanti! Nessuno, ma proprio nessuno, prenderebbe in mano una pistola, una bomba o qualsiasi altra arma per dare sfogo alla propria ira. Nessuno, ma proprio nessuno, si lascerebbe scappare la soddisfazione di lottare per ciò in cui crede con le sue mani, siano esse armate di tastiere, penne, matite o bandiere. Le BR e i terroristi, se ci saranno, non verranno certo dalle nostre file; Lei (o chi come Lei) dovrà assoldare dei mercenari.

Lei, per la posizione che occupa e per le parole che incitano alla violenza, è causa di grande vergogna per tutte le Istituzioni e per l’Italia. Spero che il Capo della Polizia, con dignità e fermezza, si rifiuti pubblicamente di prendere in considerazione le sue parole. Lei, la prego, si dimetta da Senatore.

ilcomiziante

Nota di servizio: e nessuno che mi avverte dello strafalcione nel titolo (corretto)! Grrr!!

Powered by ScribeFire.

Suggerimenti accolti

lunedì 3 novembre 2008

Cronaca di disordini annunciati. Ultimo aggiornamento 3/11/2008.

Il 23 ottobre Cossiga dava dei suggerimenti a Silvio:

http://rassegna.governo.it/testo.asp?d=32976406

[…] Gli universitari, invece? «Lasciarli fare. Ritirare le forze di polizia dalle strade e dalle università, infiltrare il movimento con agenti provocatori pronti a tutto, e lasciare che per una decina di giorni i manifestanti devastino i negozi, diano fuoco alle macchine e mettano a ferro e fuoco le città».Dopo di che? «Dopo di che, forti del consenso popolare, il suono delle sirene delle ambulanze dovrà sovrastare quello delle auto di polizia e carabinieri».

Nel senso che…

«Nel senso che le forze dell`ordine non dovrebbero avere pietà e mandarli tutti in ospedale. Non arrestarli, che tanto poi i magistrati li rimetterebbero subito in libertà, ma picchiarli e picchiare anche quei docenti che li fomentano».

Anche i docenti? «Soprattutto i docenti». […]

E oggi:

http://tv.repubblica.it/copertina/la-polizia-ignorava-i-violenti/25715?video

(Se non vedete il video scaricate Silverlight)

Dove Curzio Maltese racconta di aver visto i provocatori agire indisturbati, con la Polizia che li ignorava.

Qui la testimonianza scritta:

Caschi, passamontagna e bastoni. E quando passa Cossiga
un anziano docente urla: “Contento ora?”
Un camion carico di spranghe e in piazza Navona è stato il caos
La rabbia di una prof: quelli picchiavano e gli agenti zitti
di CURZIO MALTESE

Qui dei video molto interessanti:

http://it.youtube.com/watch?v=Tk78GrEBfHY

http://it.youtube.com/watch?v=lRt1f2I1J_o

NOTE:
Verso 7.09 c’è un incredibile “Levati Francesco” gridato da un poliziotto verso uno dei manifestanti violenti. Che li conoscano per nome?! Sono degli habitué del manganello?

Il video di risposta del giovane “ricercato”, Alberto Palladino:

http://it.youtube.com/watch?v=zCgwcUseZoU

NOTE:
da: 2.05 a 2.32: “A piazza Navona il Blocco Studentesco, in maniera apolitica e apartitica, voleva portare il suo contributo alla manifestazione […] aiutando gli studenti, anche di sinistra, quelli naturalmente moderati e non antifascisti, [poi] sono arrivati gli ultrà dei collettivi […] e hanno ristabilito l’ordine costituito. Probabilmente sono loro i collusi e non noi.”

E la versione dei fatti secondo i compagni di Alberto Palladino:

http://it.youtube.com/watch?v=5wTeI_tatoY

NOTE:
da 4.35 a 4.40: “dammi un casco, dammi un casco!”
da 6.08 a 6.13: “Se non viene data una direttiva non ci si muove!”
da 6.20 a 6.29: “Chi se ne vuole andare perché non se la sente deve andare via subito. Non dopo perché se andate dopo è pericoloso.”

Una testimonianza su Repubblica.it fa capire cosa è successo prima (“il contributo“) e di chi erano le “direttive“:

Il racconto di una professoressa di tedesco che era in piazza Navona
il giorno degli scontri: “Perché nessuno è intervenuto per fermarli?”
“Ho visto quelli del camion bianco aggredire e picchiare i ragazzini”
“Perché il mezzo carico di bastoni è stato lasciato entrare?”

E anche questo articolo:

Scontri di Piazza Navona: la verità monca del governo
Una serie di immagini dimostrano che prima i giovani di estrema destra picchiano a sprangate alcuni studenti medi senza che nessuno intervenga
di ANDREA DI NICOLA

Dal blog L’Errico, sull’aggressione agli studi Rai di “Chi l’ha visto”:

pagine bianche, gialle, nere

————-

Un cittadino denuncia Cossiga per incitamento alla violenza:

http://it.youtube.com/watch?v=06d-9gCS1gI&feature=related

http://it.youtube.com/watch?v=UhKvzdm0NJ4

————-

A memoria futura.

ilcomiziante