Posts Tagged ‘.mau.’

[libro] Sette brevi lezioni di fisica

mercoledì 16 settembre 2015

Autore: Carlo Rovelli
Titolo: Sette brevi lezioni di fisica
Editore: Adelphi
Altro: ISBN 9788845929250, p. 88, 10,00 €, genere: divulgazione scientifica

Voto: 7/10

Qui la pigrizia regna sovrana e, concordando con quanto scritto in proposito da .mau., vi rimando alla sua recensione.

Io aggiungo che il pippone finale si può tranquillamente saltare.

Buona lettura.

Vaccini e matematica

mercoledì 4 marzo 2015

Un punto di vista matematico (da ilPost):

Chi non si vaccina fa ammalare anche te
di Murizio Codogno

[libro] Matematica in pausa caffè – spigolature

sabato 15 novembre 2014

Autore: Maurizio Codogno
Titolo: Matematica in pausa caffè
Editore: Codice Edizioni
Altro: pag. xii+158; 13,00 €; ISBN 9788875784546

Voto: Non l’ho letto, ma già parte da 7.

Questa mattina sono andato alla presentazione di questo libro presso il Castello Sforzesco di Milano, nell’ambito della manifestazione Book City Milano 2014. Ora. Forse qualcuno sta cercando di uccidere l’autore (e anche quello dopo di lui) o i suoi fedelissimi lettori. Non so. Fatto sta che oggi a Milano diluviava. Il diluvio è iniziato questa mattina e sta ancora continuando mentre scrivo. Acqua ovunque. C’erano anche gradevoli folate di vento e non ci siamo fatti mancare nemmeno lampi e tuoni. Una specie di girone dantesco. Gli organizzatori di Book City hanno pensato bene di presentare alcuni libri all’aperto. Sotto un porticato, ok, ma pur sempre all’aperto. Il bar del Castello Sforzesco altro non è che un bar provvisorio sotto un porticato. Ho già detto porticato? Allora manca un altro dato importante: è novembre. Ma alle 11 di questa mattina, Maurizio Codogno era sul posto.

Bene. .mau. (questo il suo nome sul web) dice di avere 21 lettori. Non è vero. Questa mattina al freddo e all’umido eravamo una quarantina. Forse qualcuno di più. Una quarantina a sentirlo parlare di matematica, argomento che di solito non trascina folle. Più che matematica in senso stretto – non aveva lavagna e gessetto e non ci ha fornito dimostrazioni di teoremi ed equazioni – si può dire aneddoti e curiosità legate alla matematica. E qui una sorpresa: .mau., pur essendo laureato in matematica , ci ha messo a nostro agio dicendo che lui ha iniziato a capire qualcosa di matematica molto tempo dopo la laurea. In che senso? ci chiedevamo tutti. Nel senso che la matematica ha dietro un modo di vedere le cose che ci permette di capire il mondo che ci circonda. Ci ha illustrato perché le code alle casse di fianco sono sempre più veloci, e la particolarità del foglio A4. Ha parlato di traffico e di elezioni e tante altre curiosità. Ci ha raccontato che la matematica è fatta di uomini molto pigri ma molto precisi, e quindi bisogna stare molto attenti ai termini che si usano. Ha cercato di convincerci che il formalismo matematico, pur essendo importante ed essenziale, non è sufficiente a capire lo spirito della materia e che lo spirito è comprensibile anche da chi non sa il formalismo matematico. Ci ha confermato che questo spirito di solito non viene insegnato a scuola.

Se lo scopo della presentazione e del libro era di trasmetterci un poco di spirito matematico, allora questa mattina Maurizio l’ha raggiunto.

Il tomo è scontato, nel formato cartaceo, fino a fine novembre. (Peccato che la libreria temporanea all’interno del Castello non lo sapesse.)