Posts Tagged ‘natale’

La fine del mondo è vicina /39

martedì 23 dicembre 2014

Giramenti ha completato il suo tour nel brutto mondo del Natale in gadget. Tenetevi forte:

Le bruttizie natalizie: la quarta puntata che non dovevo scrivere ma poi è arrivato il catalogo natalizio di D-Mail…

(E vanno letti anche i commenti, che ci sono chicche.)

La fine del mondo è vicina /37

lunedì 15 dicembre 2014

La fine del mondo è vicina, molto vicina, ma il Natale ancora di più. Giramenti prosegue il suo viaggio nelle follie natalizie:

Le bruttizie natalizie 2014: alberi, presepi, costumi e costumanze.

La fine del mondo è vicina /36

lunedì 8 dicembre 2014

Continua il viaggo nelle bruttezze del mondo natalizio compiuto da Giramenti, un’audace e impavida bloggher che fa il lavoro sporco per noi, per cercare di redimerci o farci precipitare nell’abisso, fate un po’ voi.

Le bruttizie natalizie 2014: Natale per casa ma non per caso!

Da segnalare le mutande liofilizzate e il kit per vestire Gesù. (Ci perdonerà perché non sappiamo quello che facciamo? Speriamo di convincerlo con questa linea di difesa. È la nostra unica speranza.)

Domenica prossima ci aspetta la terza puntata.

La fine del mondo è vicina /34

lunedì 1 dicembre 2014

Cari Lettori,

questa è roba forte. Non è per tutti. I deboli di cuore si astengano.

Giramenti sul Natale:

Le bruttizie natalizie 2014: calze, calzini, maglioni, berretti e belletti.

Le feste si porta via /2

domenica 19 gennaio 2014

Stavamo dicendo degli addobbi natalizi. Oggi io e Lacomizietta abbiamo avuto un’accesa discussione perché lei voleva fare l’albero e io, papà cattivo, ho detto “neanche per sogno, Natale è passato, lo faremo l’anno prossimo.” Ho proposto addobbi carnevalizi, ma sono stati bocciati.

La prossima discussione ad agosto, immagino.

Le feste si porta via

martedì 7 gennaio 2014

Evvai! Quest’anno neanche un addobbo natalizio! Nemmeno una lucina, un festone, una palla di Natale. Tutto lo scatolone Natalizio è rimasto in cantina. Lacomizietta non ha detto nulla e io chi sono per svegliare il cane che dorme? L’anno scorso l’albero di Natale lo abbiamo tolto a Carnevale, che nessuno aveva voglia di riportare le cose in cantina. Un anno Lacomizietta ci chiese gli addobbi natalizi a maggio o giù di lì. Quest’anno: ZERO addobbi. Sono soddisfazioni.

Babbo Natale

martedì 11 gennaio 2011

Come gli assidui lettori delle gesta de Lacomizietta sanno, la Nostra non ha nessun bisogno di alienarsi con dosi extra di fantasia. Ci sono delle volte, anzi, che, sebbene gli atomi del suo corpo siano innegabilmente in questo universo, Lei è palesemente in un altro a noi sconosciuto.

Inoltre alla famiglia Comizietti non interessa il teatro che gira attorno al Natale e ci limitiamo al minimo indispensabile: abboffarci e rilassarci. I regali li facciamo quando ci viene voglia e a Natale non ne abbiamo proprio. E Natale è essenzialmente il compleanno di Gesù e quindi è appropriato girare per casa cantando Tanti auguri a te, tanto più che nel periodo cade anche il compleanno de Lacomizietta.

La faccio breve: Lacomizietta ha sempre saputo che Babbo Natale è una storia e che non esiste veramente. Come non esistono la Befana, Santa Lucia e Gesù Bambino che Porta i Ragali. I regali li porta chi ci vuole bene e possono arrivare in ogni momento. Abbiamo però raccontato le relative storie e abbiamo informato che alcuni bambini sono stato indotti a crederci veramente. Che quando saranno grandi sapranno. (Chissà cosa pensa Lacomizietta del mondo degli adulti…)

Un giorno, poco prima di Natale, abbiamo sentito Lacomizietta istruire la sua amica M. sulla vera identità di B.N. e la sua amica M. chiedere lumi per incastrare tutti i particolari che non le tornavano. Siamo delicatamente intervenuti facendo notare alla Comizietta che se M. voleva credere a B.N. la lasciasse stare, che è una bella favola a cui credere. Non siamo stati molto credibili: “Mami, lasciaci stare! Che queste sono cose da bambini!”

Ieri, al ritorno da scuola, ci rivela che la sua amica D. le ha detto che B.N. e Gesù Bambino sono amici. “In un certo senso è vero. Ma non le hai detto che B.N. non esiste?” “No, non ho detto nulla, che poi dovevo spiegare tutto a tutti… Un gran macello…” Ma forse qualche bambino è stato svezzato prima del tempo.

Ricordo di Natale

martedì 11 maggio 2010

A tutti voi, immagino, a maggio viene nostalgia del Natale. E allora perché non ricordarlo in un disegno?

Una breve spiegazione: oltre al Papi e alla Mami e Lacomizietta abbiamo una sorella immaginaria. Quelle cose che volano in cielo non sono massi tratti dal film Avatar, ma sono delle finestre su muro bianco, appositamente addobbate con agrifogli. Fuori nevica e quindi dalla finestra si vedono i fiocchi di neve (i pallini azzurri). Il soffitto è azzurro. (Pensavate fosse un cielo, vero?)

(C)2010 Lacomizietta. Tutti i diritti riservati.

Principi di Teologia

giovedì 27 novembre 2008

La nostra famiglia non gradisce le benedizioni Natalizie (o Pasquali). Ma il prete suona e vado ad aprire.

Prete: Buonasera!
Papi: Buonasera. Noi saltiamo il turno, grazie.
Prete: Ah! Allora buon Natale.
Papi: Buon Natale.

Arriva Lacomizietta.

Prete: O ciao bella!
Figlia: Ciao.
Prete: Posso darti questa immaginetta?

Lacomizietta la prende. Io penso cose non pubblicabili. L’immagine rappresenta Giuseppe, Maria e Gesù. Maria e Giuseppe non hanno per nulla la faccia allegra.

A tavola:
Figlia: Questa è la Mamma di Gesù e questo è il suo Papi. E sono tristi perché sanno che Gesù morirà.
Mami: E’ vero, ma non è questa la cosa più importante. La cosa più importante è che l’anima di Gesù non è morta. C’è sempre nelle persone che lo amano.
Figlia: Sì, Mami, l’anima rimane piccola. [Ovvero non invecchia e non muore.]

Powered by ScribeFire.