Posts Tagged ‘peiro angela’

Addio a Piero Angela

sabato 13 agosto 2022

Pochi giorni fa la RAI ci dice che Piero aveva lasciato questo messaggio per i suoi telespettatori:

Cari amici, mi spiace non essere più con voi dopo 70 anni assieme. Ma anche la natura ha i suoi ritmi. Sono stati anni per me molto stimolanti che mi hanno portato a conoscere il mondo e la natura umana. Soprattutto ho avuto la fortuna di conoscere gente che mi ha aiutato a realizzare quello che ogni uomo vorrebbe scoprire. Grazie alla scienza e a un metodo che permette di affrontare i problemi in modo razionale ma al tempo stesso umano. Malgrado una lunga malattia sono riuscito a portare a termine tutte le mie trasmissioni e i miei progetti (persino una piccola soddisfazione: un disco di jazz al pianoforte…). Ma anche, sedici puntate dedicate alla scuola sui problemi dell’ambiente e dell’energia. È stata un’avventura straordinaria, vissuta intensamente e resa possibile grazie alla collaborazione di un grande gruppo di autori, collaboratori, tecnici e scienziati. A mia volta, ho cercato di raccontare quello che ho imparato. Carissimi tutti, penso di aver fatto la mia parte. Cercate di fare anche voi la vostra per questo nostro difficile Paese. Un grande abbraccio.

Caro Piero, so che la vita non è eterna e che prima o poi tu non saresti più stato con noi.

Ti ho seguito sempre, in quasi tutte le tue trasmissioni e in alcuni dei tuoi libri, anche se non tutti. Sei stato uno dei punti di riferimento intellettuale per tutta la mia giovinezza e adolescenza e se ho studiato fisica e mi sono sempre appassionato ai temi scientifici e alla loro divulgazione è anche un poco merito tuo. So che lo sai, ma penso tu abbia contribuito a formare almeno due generazioni di adulti che si sono dedicati alla scienza.

Ricordo con nostalgia le puntate di Quark nel primo pomeriggio, con quella sigla per me ipnotica, affascinante, dove l’estremo interesse per i temi trattati doveva combattere con l’abbiocco post prandiale. Ma non c’era verso, eri un appuntamento fisso.

Hai portato nelle case degli italiani un metodo non solo di indagine del mondo che ci circonda, ma anche di divulgazione.

Le persone come te sono rare ed è per questo che la tua mancanza si farà sentire.

Un grande abbraccio ricambiato.

Aggiornamento 17.08.2022: Il ricordo del figlio Alberto.

Pubblicità