Posts Tagged ‘reality show’

La fine del mondo è vicina /2 – The apprentice

mercoledì 19 settembre 2012

Da ilfattoquotidiano:

Mezzi flop, inchieste, radiazioni: ma Briatore in tv insegna successo e etica
L’ex manager di Formula Uno conduce su Cielo The Apprentice, reality talent nel quale indica a un gruppo di giovani i segreti del business sotto lo slogan “Vincerà l’etica”. Ma dagli inizi al ristorante “Tribula” alle disavventure nell’automobilismo il percorso di Flavio non è sempre stato lineare
di D. Naso

Ieri ho ne ho visto un pezzo, il finale. Inquietante. Se il modello della nostra classe imprenditoriale è questo non vedo nessun futuro. L’obiettivo di Briatore è saper gestire il potere. Per lui vendere pesce o diamanti, automobili o matite è la stessa cosa: si compra a poco e si vende a tanto. Punto. Chi fallisce in questo è una merda. Ripunto. Esplicito, diretto. In questo caso l’etica è funzionale all’obiettivo. Se compri pesce avariato non riesci a venderlo e fallisci. E poi sei una merda.

Dal punto di vista relazionale il programma mette in scena una contraddizione insanabile: il gruppo deve collaborare per l’obiettivo del giorno, ma i componenti sono in competizione fra loro perché uno di loro sarà espulso dal gioco. Gioco? Sì, il vincitore ha come premio un contratto di un anno con Briatore. Lavorerà con lui. Lo scopo è dimostrare di essere cazzuti (sic!). Ma si può dimostrare di essere cazzuti facendo parte di una squadra che ha in competizione i suoi componenti? E’ veramente la stessa cosa vendere pesce o diamanti? Si possono dimostrare le proprie capacità in una giornata di gioco?

Insomma, la trasmissione è consigliata ai forti di stomaco. Buona visione.