Posts Tagged ‘sony’

[recensione] Sony Reader PRS-T1

martedì 28 febbraio 2012

Sony Reader PRS-T1

Caratteristiche principali:

-Schermo: Tecnologia Display E Ink® Pearl, Dimensioni (cm/pollici) 15,2 cm (6″), Risoluzione  800×600, Scala di grigi a 16 livelli
-Capacità di memorizzazione: 2 GB on board + slot MicroSD fino a 32 GB
-Durata della batteria: 3 – 4 settimane a seconda dell’utilizzo
-Hi-Speed USB
-Formati compatibili: e-book ePub, Adobe® PDF, TXT, eBook DRM (protetti/acquistati)
-File audio non protetti: mp3, AAC (non tutti i formati audio DRM)
-File di immagini e foto: JPEG, GIF, PNG, BMP
-Dimensioni (LxHxP in mm) 110x173x8,9 e peso: 168 g
-Accessori: cavo usb, penna stilo, manuali
-Wi-Fi® (802.11b/g/n), configurazione WPS (Wi-Fi Protected Setup) con la pressione di un pulsante, browser di base
-Dizionari disponibili: 12, fra cui: New Oxford American Dictionary, Oxford Dictionary of English, Collins Eng-Ita Dictionary, Collins Ita-Eng Dictionary. (v. recensione)

Prezzo: 170 euro il 22/2/2012 al Saturn di Peschiera Borromeo
Voto complessivo: 8

Avvertenza importante: è il primo lettore di ebook che acquisto, quindi non posso fare paragoni diretti. Ho letto tante recensioni di altri prodotti e la descrizione di questo lettore mi ha convinto fin da subito.

Questo lettore ha tutto quello che desideravo da questo genere di dispositivi: possibilità di prendere appunti, di sottolineare, mettere segnalibri, tradurre (dall’inglese), consultare internet, sentire musica o file audio, facile da usare, leggibilità buona. A Natale il prezzo oscillava sui 200 euro, anche se online si poteva trovare a meno, ma per questo genere di dispositivi preferisco l’acquisto nei negozi tradizionali e quindi mi è bastato aspettare.

Sono entusiasta dell’acquisto e col senno di poi lo rifarei, però ci sono dei dettagli che sinceramente catalogherei come mancanze/difetti:

1) La penna stilo non ha uno slot per incastrarla nel lettore. Vaga beata nelle tasche in attesa di essere persa.

2) La custodia è venduta separatamente a carissimo prezzo, da 35 euro in su. Un pezzo di plastica rigida e una stoffa e la custodia me la farò cucire dalla Moglie o dalla Nonna S.

3) I dizionari sono dodici e dodici rimangono. Non siete interessati al dizionario olandese – inglese? Problemi vostri. Vorreste un vocabolario italiano? Non c’è. Nemmeno a pagamento.

4) Il software di gestione degli ebook sul vostro pc fornito dalla Sony, per un backup e per trasferire i file sul lettore è lento, poco chiaro e con nessuna funzione. Si vede l’elenco di ciò che hai, si aprono i formati epub sul pc, si fa il bck dei contenuti del lettore e basta. Un software di conversione pdf – epub sarebbe stato gradito, ma evidentemente per 170 euro avrebbero guadagnato troppo poco. Come software di interfaccia con il lettore mi hanno consigliato Calibre, che funge anche da convertitore di formati, ma ancora non l’ho provato come si deve.

5) I pdf si leggono male. Il formato non è adatto per questi lettori e la pagina viene trattata come se fosse una foto. Se i caratteri sono piccoli dovete ingrandire la pagina e inseguire il testo nel formato A4. Possibile, ma scomodo. Trasformare un pdf in epub non sempre è cosa banale. (Devo dire che non ho provato i software a pagamento.) Il problema della lettura dei pdf, da quanto ho capito, è un problema comune per questi lettori.

6) Ci sono 633 pagine (ok, pagine da 6 pollici di diagonale) di “Accordo di licenza con l’utente finale“. A pagina 12 Sony mi comunica che può raccogliere dal suo dispositivo ogni genere di dato di utilizzo. Mi dice che legherà queste informazioni solo a “identificatori univoci relativi al PRODOTTO” (=numero seriale del dispositivo) e ne farà solo un uso statistico, ma tenendo conto che registrando il lettore sul sito della Sony ho dato il mio nome vero e il numero seriale, ecco che la Sony potrebbe sapere un bel po’ di cose sul sottoscritto.

Ultima considerazione: questo lettore è di fatto un piccolo pc con un sistema operativo android modificato. E’ vero, come dice eDue, che la gente vuole cose semplici da usare e questo lettore è semplice da usare, ma tutte le limitazioni che ha imposto Sony al suo sistema operativo non hanno una natura tecnica, ma markettara. E questo è MALE.

Musica con lucchetto

mercoledì 8 ottobre 2008

Ho approfittato di una voglia di mia figlia per sperimentare l’acquisto di musica con lucchetto.

Ho usato il negozio della Sony.

Ho pagato i miei 99 centesimi di euro e mi sono scaricato il file brano nel formato wma. Per averlo ho dovuto dare tutti i miei dati, non solo il nome, cognome, e-mail e numero di carta di credito, ma anche indirizzo e CF. Nel riquadro dove si richiedono i dati il pop up relativo all’informativa sulla privacy dice “pagina non trovata”. Il link al tipo di licenza adottata (una chiarissima “B5”) dice “pagina non trovata”. E il link su cosa sia il codice univoco dice “pagina non trovata”. Per avere info sulla privacy e sul codice univoco bisogna spostare il proprio puntatore un poco più in altro, in una delle tante barre della pagina. Scordatevi di sapere cosa vuol dire “licenza B5”. La qualità del file scaricato non viene specificata (potreste trovarvi con uno schifosissmo 128 kbps), ma vi posso dire, a posteriori, che ho un file rippato a 256 kbps. Si poteva avere di meglio, per quella cifra. Nelle condizioni di servizio (un paio di pagine in legalese) scoprite che potete masterizzarvi 5 cd (ma potete copiare i 5 cd quante volte volete, ovviamente). Scoprirete poi che potete scaricare la licenza per 3 volte (e quindi in teoria su 3 pc). Ma siccome 2 volte Windows Media Player mi ha dato errore nello scaricare la licenza, ho il file funzionante su un solo pc.

Preso dalla disperazione ho convertito il cd masterizzato in mp3. Senza lucchetti. La qualità non è eccelsa, ma per quel tipo di musica basta e avanza.

Mi sto ancora chiedendo come facciano a vendere la musica con i lucchetti digitali. Ma chi la compra?!

ilcomiziante.

Powered by ScribeFire.