Posts Tagged ‘telefonia’

Giurin giuretta

venerdì 14 marzo 2014

Da ZeusNews:

Telecom, Vodafone, Wind: pratiche commerciali scorrette
Servizi vantati come ”illimitati” o ”per sempre” che non erano tali, ma nessuna sanzione dall’Antitrust: basta la promessa di non rifarlo.

Ma il Garante non ha comminato nessuna sanzione perche’ tutti e tre i gestori si sono formalmente impegnati a non reiterare queste pratiche.

La Certa

domenica 2 marzo 2014

Il markètting in azione:

Una storia che non potrei raccontare
di Christian Raimo

Io do consigli gratuiti alle compagnie telefoniche:

1) fate tariffe semplici e confrontabili tra loro, senza scatti alla risposta, senza scatti anticipati, senza “ma se chiami al giovedì spendi meno”, senza mesi di 28 giorni, senza “se non togli il roaming dati ti salassiamo”.

2) fate i vostri portali web senza animazioni flash che blincano manco fosse natale. Vogliamo sapere due cose quando ci colleghiamo al vostro cappero di sito web: quanti soldi ci rimangono per parlare, quanto abbiamo parlato/speso fino ad ora.

3) non costringeteci a cambiare piani tariffari ogni sei mesi. Abbiamo altro da fare che seguire le vostre fantasmagoriche offerte.

4) non fateci domande che nemmeno il nostro psicanalista. Quando siamo stufi di voi, cambiamo operatore. Non è difficile da capire.

La rubrica

domenica 19 gennaio 2014

Ti accorgi di essere vecchio quando inizi a far paragoni col passato. Passato, poi…

Il primo cordless, se non ricordo male, entrò in casa nostra a fine anni ’80, ma aveva un’antenna lunga 20 cm e nessuna rubrica. Poi non ricordo di preciso cosa venne dopo. Da almeno 15 anni uno straccio di rubrica li hanno tutti i cordless e anche i cordwith. Poi i cellulari e ora i furbofoni, veri pc portatili, altro che rubrica. Chi ha più di 35 anni ricorderà le rubriche di carta e gli elenchi del telefono, le pagine gialle. Oggi servono, i tomi rimasti, a fermare le porte o a fare spessore da qualche parte. Quelli ancora più vecchi forse ricorderanno anche il telefono col disco che ruotava, che per fare un numero ci impiegavi una vita e se lo rifacevi veloce molte volte di seguito per prendere linee perennemente occupate ti venivano anche le vesciche all’indice. Ma non andiamo troppo dietro nel tempo, che altrimenti arriviamo ai cavalli nelle posterie.

Ma cosa succede se il cordless si rompe? E se i numeri in rubrica sono solo lì e non anche nel furbofono? E se gli elenchi del telefono di carta non esistono più e nessuno dà il consenso per esserci in quegli elenchi? Per fortuna la rubrica è rimasta in vita quel tanto che è bastato per trascrivere i numeri su carta. Sì, su carta, che quella sono sicuro che non la ruberà nessuno, non si perderà, né si guasterà.

Per alcuni giorni avrò un telefono col filo cortissimo, senza rubrica, un Brondi ipereconomico e abbastanza vecchio, che già si ruppe una volta in garanzia.

Poi ritornerò nel presente con un Gigaset S810.

L’indispensabile /36

domenica 28 luglio 2013

Una volta sbagliare numero di telefono era un problema. Da qualche tempo è diventato invece intenzionale. Poteva mancare un app apposita?

Dal Corriere:

WeChat, per parlare con gli sconosciuti
L’app cinese per smartphone, pubblicizzata da Messi, permette di pescare i propri interlocutori in modo casuale

L’indispensabile /22

martedì 23 ottobre 2012

Da ZesuNews:

Il telefono col display Full HD
Arriva HTC J Butterfly, con schermo da 5 pollici con densità di pixel superiore al Retina Display dell’iPhone e processor quad core.

Potremo vedere i video su un francobollo, ma ad altissima risoluzione. Sono cose.

L’indispensabile /18

mercoledì 25 luglio 2012

Un altro segno della fine del mondo imminente: ora anche mia Moglie ha il furbofono ed entrambi abbiamo attivato sulla sim un profilo tariffario che ci consente di navigare in internette a costi ragionevoli.

Ho scoperto cosa fanno le donne in metropolitana che scrivono sul telefono come invasate e guardano il telefono ogni cinque minuti: chattano sui socialcosi. Nella metropolitana milanese il segnale 3G è forte e chiaro.

Ho scoperto che le mail possono raggiungerti anche in bagno. E ora tutti i programmi installati potranno raccontare ai loro creatori cosa faccio durante il giorno. (Non è complottismo: lo chiedono loro all’atto dell’installazione. Leggere per credere.)

Confesso di avere un po’ paura e di vergognarmi per questo passaggio.

Prima di ridurmi così (e non sono lontano), consigliatemi una clinica per disintossicarmi.

L’indispensabile /1

martedì 1 febbraio 2011

Una volta il settimanale Cuore aveva la rubrica “Mai più senza!”, fiera campionaria di oggetti inutili. Oggi, oltre agli oggetti, abbiamo anche i servizi inutili. Magari potrebbe diventare una rubrica de Ilcomizietto.

Da ZeusNews:

Arrivano le telefonate in alta definizione
Tim lancia le telefonate HD sui cellulari, con una qualità migliore della voce.

Samsung GT-E1080

lunedì 22 febbraio 2010

Samsung GT-E1080

Bisogna dire che l’ho pagato 20 euro e questo spiega molte cose. Detto questo il prodotto ha un ottimo rapporto qualità/prezzo. Display leggibile (i display in bianco e nero sono spariti dal mercato e quelli a colori di fascia bassa non sono sempre di facile lettura, come ho notato con alcuni Nokia), non troppo difficile da usare, tutte le funzioni base disponibili (vibrazione, sveglia, calcolatrice, cronometro, rubrica, sms, T9, torcia e compagnia bella), leggero, compatto.
Acustica buona discreta  (aggiornato 18/06/2010)

Ha anche delle funzioni interessanti:
1) simulazione di chiamata (per lasciare le riunioni noiose senza destare troppi sospetti)
2) protezione dai furti (mobile tracking: se correttamente impostato e attivato, quando cambiate SIM il telefono manda un SMS con il codice IMEI e il numero di telefono della nuova SIM a dei contatti precedentemente configurati.)
3) modalità SOS (modo semplificato per mandare messaggi predefiniti)

Due gli aspetti negativi:
1) non c’è l’auricolare nella scatola e l’originale è stereo e costa 20 euro (!)
2) non è possibile selezionare uno sfondo a tinta unita, una foto predefinita non ve la toglie nessuno.

Aggiornamento 19/01/2011:

dimenticavo un terzo aspetto negativo: il blocco tasti non blocca l’attivazione dell’illuminazione effetto lampadina, con lo schermo tutto bianco. (Tenere premuto il tasto UP  per qualche secondo.) L’effetto è che il cellulare si scarica più velocemente e si sblocca.

Insomma ottimo se non avete esigenze particolari e col telefono telefonate e basta.

Voto personale: 8 7/10

Fastweb

mercoledì 16 luglio 2008

Come già annunciato il sottoscritto è passato da un operatore di telefonia spione (Telecomitalia=TI), ad un operatore che finanzia un evasore fiscale (Fastweb=FW).

Tecnicamente FW è perfetta: si compilano i moduli via web, si spediscono per posta i moduli e dopo pochi giorni telefoni e navighi felice. (Sì, lo so, altri non sono stati così fortunati.)

Ma se vi venisse in mente di tenervi il vecchio numero (number portabilty=NP) e di passare *contemporaneamente* l’utenza da vostra moglie (TI) a vostro marito (FW), con magari un Carrier Preselec (CPS) su altro operatore attivo, be’ NON LO FATE!! Fate una cosa alla volta.

Cronistoria (per me, per tenere traccia degli eventi):

22/04/08 richiesta via web del passaggio TI -> FW, richiesta della NP.
23/04/08 spedisco la raccomandata con i moduli di adesione con richiesta della NP.
24/04/08 raccomandata arrivata (miracolo delle poste).
07/05/08 allacciamento linea FW. Il tecnico mi dà un numero nuovo. Quando gli dico che ho chiesto la NP, si informa, mi dà ragione, segnala la cosa nel suo rapporto di intervento. Intanto io ho due linee telefoniche, due telefoni, due contratti aperti. Non mi preoccupo: sulla linea TI ho il CPS con un altro operatore che sarà disattivato a fine maggio. Penso sia normale questo tempo di attesa.
27/05/08 chiedo lumi su cosa sia successo alla mia NP. E’ ferma, ma non si sa perché. L’operatrice mi consiglia di reinviare la richiesta via fax. Nel frattempo l’altro opertore in CPS ha lasciato libera la linea di TI.
27/05/08 spedisco il fax per rinfrescare la memoria al Servizio Clienti.
04/06/08 (?) ricevo una telefonata da FW. Gli manca il CF di mia moglie, l’intestataria della linea TI.
17/06/08 mi confermano via mail che hanno capito: mi porteranno il numero di TI sul loro contratto.
11/07/08 (?) Telefono al servizio clienti. “Eggià, c’è la pratica ma è ferma. Non so dirle altro.” “E il mio disagio chi lo paga?” “Quando avverrà il passaggio valuteremo quanto risarcirla per il disturbo.” “Eh! Speriamo!”

oggi: ancora nulla.

Ilcomiziante