Posts Tagged ‘the big bang theory’

[serie TV] The Big Bang Theory

mercoledì 8 gennaio 2020

Titolo: The Big Bang Theory
Ideatori: Chuck Lorre, Bill Prady
Altro: stagioni: 12, 279 puntate; periodo: 2007-2019; USA; I visione TV: CBS; spin Off: Young Sheldon

Attori principali:
Johnny Galecki: Leonard Hofstadter
Jim Parsons: Sheldon Cooper
Kaley Cuoco: Penny
Simon Helberg: Howard Wolowitz
Kunal Nayyar: Raj Koothrappali
Melissa Rauch: Bernadette Rostenkowski
Mayim Bialik: Amy Farrah Fowler

Voto: 10/10

Iniziai a vedere The Big Bang Theory (d’ora in poi TBBT) per caso, quattro o cinque anni fa, non ricordo, spronato da un collega a seguito di uno scambio di pareri su quale serie seguire. All’inizio non mi piacque, ma, non avendo di meglio da fare, andai avanti e dopo cinque puntate prese a piacermi. Prese a piacermi tanto. Non solo vidi tutte le puntate che mi aveva prestato il collega, ma iniziai a comprare i seguiti e, periodicamente, a rivedere tutte le puntate. Attaccai questa insana passione anche alla Comizietta, ovviamente.

È stata una serie TV che ci ha regalato momenti di allegria e di svago nei giorni meno felici o più deprimenti; è stata usata come una copertina di Linus, insomma, qualcosa di sicuro e rassicurante. Non solo: è servita da spunto per numerose riflessioni sulla scienza e sulle relazioni umane che dallo schermo si riflettevano, come in uno specchio, nella nostra vita reale. È stata insomma una serie molto amata per varie ragioni e questo ha di fatto nascosto ai nostri occhi le numerose magagne che i critici più attenti sicuramente avranno scritto da qualche parte. (Ricordo ancora le critiche al doppiaggio della prima stagione, per esempio.) Penso che solo Star Trek abbia, su di me almeno, lo stesso effetto rassicurante di TBBT. E forse Goldrake.

La storia è un grande classico delle serie TV: le interazioni fra un gruppo di amici che evolvono sposandosi, cambiando lavoro, avendo figli. Una specie di Friends, per capirci, come molte altre serie simili. La peculiarità di TBBT sta nel fatto che il gruppo di amici è formato da scienziati, ragazzi giovani che dedicano la loro vita alla ricerca: Sheldon, il fisico teorico, Leonard, il fisico sperimentale, Raj, l’astrofisico e poi la pecora nera (dal punto di vista scientifico) del gruppo: Howard, che non ha un dottorato ed è un ingegnere. (Le battute dei fisici sugli ingegneri si sprecano.) Si aggiungeranno poi le compagne di questi giovani scienziati: Penny, l’aspirante attrice, Bernadette, la scienziata prestata all’industria del farmaco, Amy, la neurobiologa. Ruotano attorno a questo mondo numerosi altri personaggi, molte le celebrità che interpretano se stesse: Wil Whiton e William Shatner da Star Trek, Stephen Hawking, Kip Thorne (quello delle onde gravitazionali), Stan Lee e tanti altri. In questi 12 anni di durata della serie, molte le storie d’amore con alti e bassi, le scoperte scientifiche e i traguardi personali (Howard diverrà astronauta, per esempio) e sul finire la formazione di famiglie con figli. Da ragazzi e ragazze a uomini e donne adulti, ma sempre attorno al divano iniziale per una cena insieme.

Nel 2019 la dodicesima e ultima stagione, acquistata in DVD per Natale e finita di vedere ieri sera. Nessuno spoiler, ma l’epilogo ci ha spinto ha una specie di bilancio delle relazioni rappresentate. La più stabile e solida, a mio parere, risulta essere la coppia più improbabile e apparentemente la più problematica: Sheldon e Amy. Personaggi entrambi con numerosi problemi di relazione, ma con un carattere determinato e sincero, sono quelli che si sono evoluti di più e che sono stati capaci, nonostante la loro idiosincrasia nei confronti dei cambiamenti, di affrontare le sfide che il mondo, e gli sceneggiatori, gli hanno posto di fronte. La relazione di Leonard con sua madre Beverly ci ha concesso invece un parallelo nelle nostre vite e forse uno spunto di azione.

È finita la storia, dunque. Nei prossimi mesi mi procurerò i DVD mancanti e fra qualche tempo ci dedicheremo a un binge watching su più giorni, dalla puntata 1 (come erano giovani gli attori!) alla 279. Per adesso ci consoleremo con uno spin off: Young Sheldon, stagione due.