Posts Tagged ‘usa’

L’importanza di saperlo dire

venerdì 2 gennaio 2015

Segnalo questo post di Francesco Costa sulla comunicazione di Cuomo, morto ieri:

Un gran discorso di Mario Cuomo, smontato

Sottolineo un passaggio, riferito ai discorsi politici nostrani:

Esiste poi, soprattutto a sinistra, una qualche resistenza rispetto all’idea di farsi aiutare da professionisti. Che non vuol dire farsi scrivere un discorso da un’agenzia pubblicitaria sulla base dei risultati dei sondaggi ma ricorrere all’aiuto di persone competenti per mettere per iscritto i concetti nel modo più efficace possibile, trovando le metafore giuste, le pause giuste, le parole giuste. Siamo arrivati quindi a quello che […] è l’ostacolo fondamentale […]: per essere in grado di fare un bel discorso, uno di quelli che passano alla Storia, bisogna avere qualcosa di importante da dire.

Spese militari

giovedì 31 luglio 2014

Da ilPost:

I paesi che non hanno un esercito
Alcuni lo avevano e poi lo hanno smantellato, altri non ce l’hanno mai avuto

Le spese militari europee
di Griff Witte – Washington Post
Numeri e grafici che mostrano come sono cambiate, anche in Italia: gli americani se ne lamentano, gli europei pensano alle finanze più che alla Russia

Tiro al drone (di Amazon)

martedì 22 aprile 2014

Il metodo di spedizione con i droni, pensato da Amazon, non funzionerà mai, né negli USA (da ilPost) né qui da noi (da The Jackal Shit):

Il candidato che spara ai droni
Nel suo spot elettorale per le elezioni statunitensi di metà mandato, Matthew Rosendale spiega a modo suo perché è contrario all’utilizzo degli aerei che volano da soli negli Stati Uniti

Drone Amazon Parody

Pena di morte negli USA

domenica 15 settembre 2013

Interessante articolo da IlPost:

La volta che gli Stati Uniti quasi abolirono la pena di morte
Era il 1972, la Corte Suprema la sospese per quattro anni ma poi fu vittima di «un capolavoro di manipolazione»
di Rossella Quaranta

Italian Export /2

giovedì 2 dicembre 2010

Aggiornamenti sulla vicenda da repubblica.it:

Pena di morte, nuove accuse a Hospira
“Italia fonte principale per le esecuzioni”
Presentato a Roma da Nessuno Tocchi Caino e Reprieve il dossier “Commercio Letale”. Nel mirino lo stabilimento di Liscate della società Usa, da gennaio 2011 principale produttore di Pentotal, il farmaco utilizzato nelle iniezioni letali. Le accuse: “Obsoleto per gli ospedali. Sanno che è usato solo nei penitenziari, forti pressioni dagli stati americani”. Intanto il governo inglese ne ha bloccato le esportazioni
di PASQUALE NOTARGIACOMO

Dove si riprende il comunicato di nessunotocchicaino:

“COMMERCIO LETALE”. Come un Paese abolizionista collabora alla pratica della pena di morte negli Stati Uniti.

Humor nero

martedì 26 ottobre 2010

Non so se gli americani se ne rendono conto, ma non eseguire una sentenza capitale perché l’anestetico usato nell’esecuzione potrebbe non essere efficace è una notizia che farebbe molto ridere. Se non ci fosse di mezzo la vita di una persona.

Farmaco importato, esecuzione bloccata
Finite le scorte, il thiopental era stato comprato all’estero. Ma il giudice non ci sta e rimanda l’iniezione letale

Chi lo avrebbe mai detto?!

lunedì 30 novembre 2009

Da peacereporter.it:

Afghanistan, la storia che si ripete
Gli Usa di Obama si trovano oggi nella stessa situazione in cui si trovava l’Urss di Gorbaciov nel 1985

Assistenza sanitaria

mercoledì 16 settembre 2009

Da peacereporter:

Riforma sanitaria, il caso degli immigrati irregolari
Si infuoca il dibattito negli Usa. Niente cure per i sans papier. Ma alcuni ospedali californiani li curano da anni.
di Luca Galassi

Come in Italia c’è chi si ostina a pensare che escludere gli irregolari dall’assistenza sanitaria sia un suicidio; le malattie non seguono etnie e confini.