Posts Tagged ‘virus’

Se hai installato ccleaner fai una scansione antivirus

lunedì 18 settembre 2017

Consiglio l’installazione di ccleaner da una vita a tutti e non ho mai avuto sorprese. Però questa volta il produttore del software ha sbagliato qualcosa: la versione 5.33.6162 è risultata compromessa ed è portatrice di virus. Per ora sembra colpire solo i sistemi Windows a 32 bit (se avete un pc da meno di due anni dovreste essere a posto), ma io una scansione dall’antivirus la farei lo stesso, fossi in voi.

Qui la notizia di punto informatico con i link tecnici:

CCleaner, da utility a dispensa malware
Il celebre software di ottimizzazione del sistema è stato compromesso da ignoti, che l’hanno sfruttato per distribuire malware a migliaia di utenti ignari del fatto. La colpa non è degli sviluppatori di Piriform, ma presumibilmente di un insider di Avast, con la complicità dei certificati Symantec

Paura, terrore, raccapriccio

venerdì 26 ottobre 2012

Come forse qualcuno di voi sa, sono arrivati sul mercato dei vaccini difettosi che inducono effetti collaterali maggiori degli standard attuali. Sono stati ritirati, ma qualcuno ha fatto in tempo a iniettarseli. Non ho notizia di morti per vaccini difettosi.

NON SONO UN MEDICO, sia chiaro. Scrivo seguendo un minimo di buon senso. Ma seminare un poco si paura non fa mai male (da Repubblica):

“Io, vaccinata prima dello stop ho febbre e dolori ovunque”
Lina Agostini ha fatto l’antinfluenzale messo al bando. Gola e vene gonfie, collo rigido e un gran mal di testa: ho tutti gli effetti collaterali, ma il ministero non ha detto cosa fare e i medici non sanno come curarmi
di ELSA VINCI

[…]
Al ministero le hanno risposto, ha ricevuto indicazioni, un aiuto?
“No. Quindi ho chiamato il medico curante, la dottoressa era preoccupatissima: “Venga subito che la visito”, mi ha ordinato. Ma una volta lì, misurata la pressione, non sapeva che fare o meglio che darmi perché il ministero non lo ha detto. Il giorno prima aveva vaccinato sette pazienti, anche bambini. Era avvilita”.
[…]
Non le ha potuto dare alcun farmaco?
“No, come faceva? Si preoccupava per il cuore. Mi ha prescritto una serie di esami, soprattutto sulla coagulazione del sangue. Li farò domani, oggi sto troppo male. Ho brividi, pruriti dappertutto. La dottoressa mi ha spedita in ospedale ma io non ci sono andata. Magari muoio di vaccino“.

Almeno non lo ha pagato.
In Italia si muore gratis“.
———–

Ricapitoliamo. La signora si inietta un vaccino difettoso. Sta male. Va dal medico. Il medico impreca perché non gli hanno dato indicazioni su cosa fare, ma non si perde d’animo. Cerca di sapere cosa sta succedendo e invita la paziente ad affidarsi ad una struttura più attrezzata per queste cose. La paziente rifiuta le indicazioni e si lamenta che morirà di vaccino. Quasi sicuramente.

Ora: quando i miei genitori, nonostante le indicazioni dei medici, rifiutano di curarsi comincio a parlare del tema dell’eutanasia e di quanto io sia favorevole ad una legge che la regolamenti. E comincio a far loro i conti in tasca di quanto gli costerebbe un ospizio per vecchi malati. Sono un poco coso, ma è per cercare di responsabilizzarli un pochino, che indicare la strada alla sfortuna per venirci a trovare non è necessario: di solito si orienta benissimo.

Ora: gli effetti collaterali ci potrebbero essere anche in presenza di vaccini fatti a regola d’arte. Non stiamo parlando di cose nuove.

Ora: dopo aver detto quanto siano cattivi le case farmaceutiche, il ministero e i medici, vogliamo parlare di questi articoli che educano al fatalismo?

Trojan bavaresi

giovedì 10 luglio 2008

Riporta PI:

La Baviera è già pronta a distribuire trojan
(PI – News) La sicurezza dello stato è prioritaria: un emendamento alle leggi locali consentirà alle forze dell’ordine di intrufolarsi da remoto nei PC dei cittadini. Al via le nuove perquisizioni virtuali.

Ovvero: in nome della lotta al cyberterrorismo, ognuno di noi potrà trovarsi infettato da virus di stato e, se sufficientemente antipatico e con scarse conoscenze informatiche, alla bisogna sarà accusabile mettendogli del materiale compromettente nel pc. Un appunto: i cattivi, quelli veri, continueranno indisturbati e nel migliore dei casi avranno un aiutino: potranno sempre dimostrare che quel materiale compromettente nel loro pc ce l’ha messo la polizia tedesca.

ilcomiziante