Posts Tagged ‘windows 8’

Windows 10 su Windows 8.1 (ancora)

mercoledì 15 marzo 2017

No, non sto parlando di nuove ficiur di Win 8.1 che emulano quelle di Win 10. Sto parlando del programma di spionaggio, pardon, monitoraggio dell’utilizzo del vostro sistema operativo da parte della casa madre.

Ricordate la patch KB3035583 che per un anno non è stato possibile evitare e che vi raccomandava insistentemente di passare a Win 10? Passata la campagna di conversione al nuovo sistema operativo non penserete mica che zio Bill vi lasci in pace, vero? Ora non riesco a togliermi dalle palle la patch KB2976978 che “esegue la diagnostica sui sistemi Windows che partecipano al programma Analisi utilizzo software di Windows.” Guarda caso io ho disabilitato ogni tool di analisi di utilizzo di cui sono venuto a conoscenza. Perché vuole diagnosticarmi, allora? E con così tanta insistenza?

Ovviamente “nascondi aggiornamento” non funziona. Ogni mese mi viene riproposto.

Il nuovo che avanza a passo di gambero

venerdì 7 giugno 2013

La mia fissa per le tastiere e la mia fissa del tasto start su Windows 8.

(Per chi si è perso le puntate precedenti: Windows 8 non lo vuole nessuno senza tasto start e senza una tastiera non si fa un cippero col tablet, al massimo si legge il giornale in bagno.)

Da ZeusNews:

Con il tablet Surface RT Microsoft ti regala la tastiera
L’offerta è limitata: chi acquista un tablet con Windows RT ottiene gratis la Cover Touch.

L’indispensabile /30

venerdì 24 maggio 2013

Nella trasmissione radio 610 c’è il personaggio dell’inventore che prende un oggetto comune non pericoloso, inventa qualcosa per renderlo pericoloso e poi trova la soluzione per renderlo di nuovo innocuo. Di solito muore perché la soluzione non funziona come dovrebbe.

Da ZeusNews:

Microsoft, il mouse con il tasto Start
Sparito da Windows, il pulsante Start riappare sui nuovi mouse dell’azienda di Redmond e guadagna nuove funzionalità.

Ma chi l’avrebbe mai immaginato?

martedì 7 maggio 2013

Sembra che Windows 8 abbia dei problemi di utilizzabilità e che gli utenti si sentano costretti a cambiare il sistema operativo pur non essendone entusiasti. Pare che il problema numero uno sia la nuova interfaccia, Modern UI, ex Metro. (Quella cosa [censura] piena di piastrelle utilizzabili col ditino. Che se lo [censura] il [censura] ditino.) Ma chi l’avrebbe mai immaginato?

Da IlPost:

Microsoft cambia Windows 8
Come è fatto Windows Blue, l’aggiornamento che renderà il sistema operativo un po’ meno ambizioso, ma più utilizzabile

Da PuntoInformatico:

Windows 8, 100 milioni di licenze e la sfida di Blue
In sei mesi l’ultima release è alla pari con il sistema operativo precedente, Windows 7. Ma con l’aggiornamento in arrivo, e con nuovi form-factor per i PC, Microsoft spera di fare anche di meglio

Classic Shell

martedì 27 novembre 2012

Windows 8 è una bellezza, ha tante cose nuove, eccetera, mette un po’ di polvere sotto il tappeto, ma per l’utente normale è tutto uno sberluccichìo.

Solo che l’interfaccia metro non si può vedere, non si può usare. E’ l’idea più orribile che sia venuta agli sviluppatori di M$ dopo Vista. Ok, sono un vecchio talebano refrattario alle novità. Ma per accontentare noi anziani bigotti sapete quanto software avrebbe dovuto aggiungere Guglielmo Cancelli (Bill Gates)? 8,8 MB. Con 8,8 MB di software io e molti altri dinosauri saremmo stati gli evengelist del nuovo sistema operativo. Per fortuna c’è chi pensa a noi: Classic Shell.

Windows 8 – seconde impressioni

martedì 30 ottobre 2012

AVVERTENZA: queste sono impressioni basate su 60 minuti di utilizzo. NON è una recensione seria del S.O.

Non sono ancora in grado di fare una recensione, però…

1) Il M$ Store va navigato con Windows 8. Altrimenti non si vede nulla. Sì, c’è tanta roba, ma siamo lontani da una vera offerta per creare ambienti di “lavoro”.

2) Ci sono due modalità utente: “utente locale” e “utente sempre pronto a dare i propri dati per essere spiato”. Hanno lo stesso desktop, ma possibilità di condivisione e utilizzo dei programmi (=app) diverso.

3) Ottimo il “task manager”.

4) Idea balorda: di pannello di controllo ora ce ne sono due. Il classico di prima e quello nuovo di win 8. Grafiche diversissime, funzioni sovrapponibili? (da verificare)

5) Idea pessima: il menu start così fatto è destinato a mandare in palla tutti i vecchi utilizzatori di Finestre. Sarà forse usabile con il touch, ma con il mouse è ingestibile. Vedremo se è solo questione di abitudine.

Aggiornamento
:
6) Avira se la prende comoda. Contenti loro…

Windows 8 – prime impressioni

lunedì 29 ottobre 2012

AVVERTENZA: queste sono impressioni basate sull’aggiornamento da win7 a win 8 e su 10 minuti di utilizzo. NON è una recensione del S.O.

Sabato ho acquistato la licenza di aggiornamento da win 7 home premium e win 8 pro. L’acquisto è a prova di utonto, nel senso che microsoft mi ha fatto scaricare un software che mi ha detto quali programmi potevo tenere e quali erano incompatibili. Ho dovuto disinstallare Avira. Sempre quel software mi ha guidato nell’acquisto, mi ha fatto scaricare e masterizzare l’immagine ISO e ha installato il tutto. Come ogni cosa per utonti, la complessità è stata lasciata fuori dalla porta. La versione di windows scaricabile l’ha decisa lui e ha deciso per la versione pro. Il prezzo dell’aggiornamento è di 29.99 euro, ma si sono dimenticati di dire iva esclusa. Siamo quasi a 35 euro reali. L’installazione è andata bene, solo che bisogna continuamente dare dati personali: per l’acquisto, per l’app store di windows, l’account live (se non ho capito male, ora ne ho uno) e accettare contratti e informative in legalese come se piovesse. Dopo enne riavvii (non li ho contati), sempre con il codice product-key in mano, che è fondamentale, che te lo chiediamo, òcio veh?!, mi sono trovato a digitare, non so per quale motivo, un captcha talmente assurdo che ho dovuto cambiarlo tre volte prima di indovinarlo. E no, il product-key non mi è stato chiesto.

Dopo l’installazione il panico. Vi trovare il desktop pieno di quadratoni che non desiderate, il vostro desktop sparito e il vostro pulsante start volatilizzato. Quel desktop pieno di quadratoni è il menu start. Fatevene una ragione. Cliccando in basso a sinistra ritrovate il vostro desktop originario. (Trucco: se volete essere immediatamente operativi nel passaggio mettete tutte le applicazioni che usate maggiormente sulla barra delle applicazioni e/o sul desktop)  Spostando il mouse a destra potete accedere alla configurazione del pc. Grafica anni 70, ottimale per un telefono, traumatica dopo che proprio microsoft ci ha abituato a cose smussate, levigate, eccetera.

Non ho ancora capito perché mi devo sorbire per l’ennesima volta lo spostamento di tutte le impostazioni che mi servono. Dopo che ci hanno abituato per anni col pulsante start non potevano lasciarlo lì dov’era? Chi di voi sente la necessità di un monitor touch?

In realtà l’obiettivo di win 8 è un altro: centralizzare l’uso del software. L’idea di microsoft è che il software si scarica sotto gli attenti occhi di Guglielmo Cancelli. Solo che il download app store di microsoft contiene solo cose microsoft, per ora. Dovrebbe esserci altro? Nei pochi minuti a disposizione non l’ho capito.

Altra cosa interessante: così com’è il sistema operativo non è in grado di farci vedere i dvd. La procedura di aggiornamento ci avverte della gravissima limitazione. Se avete installato VLC ultima versione fate finta di nulla e vivete tranquilli.

Antivirus: Avira non sembra occuparsi di windows 8. Qualcuno di voi sa quale antivirus installare sul pc? (L’antivirus di windows, no grazie!)

Prima impressione: rimanete su win 7 e risparmiate 35 euro.

Sempre un passo indietro

lunedì 7 maggio 2012

La tecnologia al servizio di… di… di chi?

Windows 8 non avrà il Media Center
E Windows Media Player non potrà riprodurre i DVD, se non acquistando un upgrade.

Cari geni del business, vi siete chiesti perché in casa mia ci sono decine di DVD e solo un bluray? Sapete che esistono programmi che visualizzano i DVD e sono gratuiti? (E che per i bluray bisogna soffrire e utilizzare quei programmi orribili e pesantissimi rifilati dai produttori di hardware.)