Posts Tagged ‘windows’

Windows, il prodotto sei tu /4

lunedì 2 novembre 2015

C’è un tentativo di farmi passare a Linux prima del tempo.

Da Punto Informatico:

Windows 10, un upgrade che non si può rifiutare
Microsoft si prepara a fare un’offerta che gli utenti non potranno rifiutare, con l’aggiornamento di Windows 10 che si trasformerà in un aggiornamento (quasi) obbligato per tutti. Lo vuole la gente, dice Redmond, pirati inclusi

Ho anche disabilitato gli aggiornamenti automatici. Dovrò proprio mandare un fax.

Windows, il prodotto sei tu /2

sabato 5 settembre 2015

Consigli pratici per limitare il tracciamento da parte di Microsoft con Windows 7 e 8.1:

Disinstallare le patch:

Pannello di controllo -> Windows Update -> Aggiornamenti installati -> selezionare l’aggiornamento -> disinstalla

KB3035583 – Icona che vi invita a installare Windows 10, ma voi non lo volete.
KB3068708, KB3075249, KB3080149raffinano le capacità di raccolta dati dell’utente portando Win 7 e 8.1 ai livelli di Win 10.

Dopo riavviate il sistema e sempre da Windows Update controllate gli aggiornamenti. Vi verranno riproposti quelli appena tolti. Selezionateli uno ad uno e col tasto destro selezionate nascondi aggiornamento. Non dovreste rivederli più. Ma non è detto, perché il primo è stato reinstallato anche se era nascosto. Fra qualche mese ripassate a controllare.

Per essere sicuri di non far parte del CEIP (“customer experience improvement program”):

Pannello di controllo -> Centro operativo -> Modifica impostazioni Centro operativo -> Impostazioni di Analisi di utilizzo software -> No, non partecipare al programma -> Salva le modifiche -> OK q.b.

Per essere paranoici e togliervi dai piedi servizi inutili:

Pannello di controllo -> Strumenti di amministrazione -> Utilità di pianificazione.

Dal nuovo pannello che vi si apre:

Utilità di pianificazione -> Libreria di Utilità di pianificazione -> Microsoft -> Windows -> Application Experience

-> selezionare “ProgramDataUpdater” -> tasto destro -> disattiva
-> selezionare “AitAgent” -> tasto destro -> disattiva ->

Utilità di pianificazione -> Libreria di Utilità di pianificazione -> Microsoft -> Windows -> Customer Experience Improvement P
rogram

-> Consolidator -> tasto destro -> disattiva
-> KernelCeipTask -> tasto destro -> disattiva
-> UsbCeip -> tasto destro -> disattiva
-> BthSQM -> tasto destro -> disattiva
(Quest’ultimo l’ho aggiunto io perché sul fisso non uso il BT.)

Fonte: Disable the Windows Customer Experience Improvement Program via Panda rossa nel commento all’articolo di Punto Informatico sopra citato.

Windows 10, il prodotto sei tu

venerdì 31 luglio 2015

Non ricordo chi l’ha detto per primo, ma il concetto ormai è entrato nel bagaglio culturale di molti: quando un servizio è gratis, il prodotto sei tu.

Windows 10, uscito l’altro ieri, è gratis per tutti gli utenti che hanno la versione home di Windows 7 e Windows 8. Solo un lancio pubblicitario per farci dimenticare l’ultimo nato? No. Il prodotto sarà chi lo usa:

The FSF’s statement on Windows 10
by Free Software Foundation — Published on Jul 29, 2015 05:10 PM
BOSTON, Massachusetts, USA — Thursday, July 30, 2015 — The Free Software Foundation urges everyone to reject Windows 10 and join us in the world of free software. Like all proprietary software, Windows 10 puts those that use it under the thumb of its owner. Free software like the GNU/Linux operating system treats users as equals and gives them control over their digital lives.

Se pensate che esageri, leggete l’informativa sulla privacy di Microsoft. Queste cose avvengono alla luce del sole, oscurate solo da qualche pagina di legalese in inglese:

Microsoft’s new small print – how your personal data is (ab)used
By Heini Järvinen

Già nelle edizioni precedenti la voglia di Microsoft di sapere cosa faccio con il suo software è stata sempre molto alta, con Windows 10, per il mio sentire, si è superato ogni limite e pudore.

Ho la fortuna di avere le capacità per dire addio a Microsoft al prossimo cambio di pc. E lo farò.

Aggiornamento:

Dimenticavo: Zio Bill vuole anche una fettina di culo?

Windows 10 Is Quietly Sharing Your WiFi Password
By Alec Meer on July 28th, 2015

Il sistema operativo può essere rimborsato

sabato 13 settembre 2014

Da PuntoInformatico:

Cassazione: il sistema operativo preinstallato può essere rimborsato

La Corte di Cassazione mette la parola fine al caso del rimborso per il sistema operativo Windows avviato da un utente italiano contro HP, un caso storico su cui fanno peso anche le decisioni UE in materia
di Alfonso Maruccia

Dove a volte il buon senso ha bisogno della carta bollata.

Volume Shadow Copy

venerdì 4 dicembre 2009

Segnalo, purtroppo in inglese, questo articolo:

What you should know about Volume Shadow Copy/System Restore in Windows 7 & Vista
di Tomasz P. Szynalski

segnalato a sua volta da Schneier, dove si trovano numerosi e interessanti commenti. (Tutto in inglese, sic!)

Riassunto per chi ha fretta: pensate di aver cancellato un file? Usate dei software appositi che cancellano 30 volte il vostro file sull’hard disk? Pensate di aver criptato il vostro file segretissimo? Se avete Vista e Win7, fossi in voi, non sarei così sicuro. E’ facile che il vostro file cestinato o criptato sia ad un clic dall’essere riesumato in tutto il suo splendore e in tutta la sua chiarezza. Per i dettagli dovete leggere l’articolo.